Dal 2009 Sellia racconta il Comprensorio offre un piccolo spazio di informazione tutto in modo totalmente gratuito senza un minimo di pubblicità animato solo dall'amore verso il nostro stupendo territorio.Oltre il 70% dei servizi sono inviati dai vari lettori, amministratori, enti, associazioni ecc...Solo nel mese di luglio 2017 il blog ha totalizzato ben 74.720 contatti ( fonte Google) il tutto da fastidio a chi spinto dall'invidia o da rancori per qualche servizio pubblicato che li da fastidio fa di tutto per bloccarci Ma il blog non si ferma forte del crescente consenso forte della vostra stima Grazie!

sabato 30 agosto 2014

Zagarise: la nuova amministrazione comunale non perde tempo mettendo in cantiere dopo pochi mesi dall'insediamento una serie di importanti opere pubbliche.


IMPIANTO FOTOVOLTAICO IN LOCALITA’ “MASTRO”“
La nuova amministrazione comunale, da pochi mesi in carica ha già messo in cantiere una serie di opere pubbliche di rilevante importanza per la collettività zagaritana. In questo quadro si precisa che già lo scorso 22 Luglio abbiamo fatto predisporre specifico atto di indirizzo con il quale in nostro dirigente del settore Arch. Paolo Raimondo, ha inoltrato apposita richiesta di adesione al programma operativo interregionale “Energie Rinnovabili e risparmio energetico”.
In data 28 Agosto 2014 Il Ministero dello Sviluppo Economico ha concesso all’Amministrazione Comunale di Zagarise, un contributo a fondo perduto dell’importo complessivo di €. 246.440,00. L’impianto fotovoltaico della potenza di 59KWp sarà pertanto realizzato sul tetto di una struttura comunale abbandonata che doveva essere utilizzata per mattatoio e che oggi sarà destinato a centro per lo stoccaggio dei rifiuti differenziati. Il contributo è stato reso possibile attingendo ai fondi Fesr 2007-2013 messi a disposizione dal Bando “Energie rinnovabili e risparmio energetico” emanata dal .....

Salviamo l'Albergo delle Fate il determinante titolo della manifestazione che si terrà domani alle 16 nella suggestiva location del Villaggio Mancuso

Una Cartolina d'epoca dell'Albergo delle Fate


Salviamo l’Albergo delle Fate” non è solo un appello per una delle più incantevoli strutture del Villaggio Mancuso di Taverna (CZ), ma è anche il titolo della manifestazione che si terrà nella suggestiva location domenica 31 agosto 2014, alle ore 16. Tema principale dell’incontro sarà la salvaguardia e la valorizzazione del patrimonio ambientale dei borghi e delle aree interne. Voluta fortemente dall’Associazione Culturale “Taberna, radici e oltre, l’iniziativa è stata organizzata in collaborazione con il Comune di Taverna e l’associazione culturale Cosmos3 e gode del patrocinio di molti Enti e associazioni nazionali e internazionali. All’incontro, moderato da Costantino Mustari, con il contributo del presidente dell’associazione Taberna, Nadia Pullano, del sindaco di Taverna, Eugenio Canino, del presidente dell’associazione Cosmos3, Bruno Bevacqua, parteciperanno: il Presidente del Consiglio Regionale della Calabria, Francesco Talarico; il Presidente della Commissione Ambiente del Consiglio Regionale, Gianluca Gallo; l’Assessore all’Urbanistica della Regione Calabria, Alfonso Dattolo; il Sindaco di Catanzaro, Sergio Abramo; il coordinatore dell’azione MaB dell’UNESCO per le province di Catanzaro e Crotone, Pietro Raimondo; il rappresentante dell’Ufficio Territoriale per la Biodiversità di Catanzaro, Nicola Cucci; il rappresentante del Parco Nazionale della Sila, Domenico Cerminara; il proprietario del Grande Albergo delle Fate, Carmine Arcuri; la presidente della sezione di Catanzaro di Italia Nostra, Maria Adele Teti, che, dall’alto della sua riconosciuta e qualificata competenza, analizzerà il rapporto tra la pianificazione e la valorizzazione dei centri minori e degli insediamenti turistici delle aree interne, in particolare per la Sila catanzarese. In Calabria, infatti, i comuni che ricadono in questi ambiti costituiscono una quota rilevante rispetto all’intero territorio, peraltro in gran parte a rischio di spopolamento. L’iniziativa, che ha coinvolto le comunità della presila catanzarese, dopo la manifestazione di apertura ha registrato altri partecipati eventi: le presentazioni dei libri “Rose profumate e spine dolorose” di Biagio Amato e “Giulia e la Luna” (casa editrice Città del Sole Edizioni) di Fortunato Nocera, insieme all’analisi dell’opera Julia di Silvio Amelio. La kermesse ha infatti ospitato, per quasi venti giorni, una rassegna dell’apprezzato artista di calibro internazionale, Silvio Amelio, stimato concittadino tavernese che ha presentato una personale di opere inedite proprio nell’Albergo delle Fate. Grande la soddisfazione della presidente dell’associazione Taberna, Nadia Pullano, per le migliaia di visitatori che hanno potuto godere e apprezzare dell’estro artistico del maestro. «Innanzitutto, teniamo a ringraziare sia il maestro Amelio, per averci onorato e impreziosito negli animi con le sue opere, sia il proprietario Carmine Arcuri, per aver consentito alla nostra associazione di organizzare questo importante evento culturale presso la sua struttura. Noi di Taberna – ha dichiarato Nadia Pullanoinsieme ai tantissimi amici che stanno condividendo con noi questa battaglia, teniamo al recupero di questa meravigliosa e singolare struttura: oltre alla sezione locale di Italia Nostra, voglio ricordare che il FAI annovera questo albergo tra i Luoghi del Cuore da salvare. Un sogno da perpetuare e rimettere in auge anche per i tremila turisti fuorisede, di  .....

venerdì 29 agosto 2014

Oltre duemila visite nei soli primi giorni, un vero successo la mostra dedicata al grande Amedeo Modigliani nel suggestivo Parco della Sila. Ideata e curata da Bruno Bevacqua, Antonella Fratto e Stefania Russo, storici dell’arte e membri dell’Associazione Culturale Cosmos 3



Amedeo Modigliani in Calabria
Amedeo Modigliani – Il tuo unico dovere è salvare i tuoi sogni (con un omaggio di Silvio Amelio)



È in corso la mostra fotografica dedicata ad Amedeo Modigliani dal titolo “Amedeo Modigliani. Il tuo unico dovere è salvare i tuoi sogni (con un omaggio di Silvio Amelio)” ideata e curata da Bruno Bevacqua, Antonella Fratto e Stefania Russo, storici dell’arte e membri dell’Associazione Culturale Cosmos 3, presso il Centro Visite “Monaco”, nella splendida cornice naturalistica del Parco Nazionale della Sila Piccola (CZ). Un intenso connubio tra Arte, Natura e Sogno contraddistingue l’evento, ospitato in un sito naturalistico di spropositata bellezza che evoca in chi lo visita sensazioni magiche ed oniriche. In occasione dei centotrenta anni dalla nascita di Modigliani la Calabria, per la prima volta, dedica una mostra all’artista livornese che ben si inserisce nel vasto dibattito nazionale che ha visto Modigliani protagonista di un’altra interessante esposizione, conclusasi qualche mese fa a Roma, nella sede di Palazzo Cipolla, dal titolo “Modigliani, Soutine e gli artisti maledetti” e che anticipa una mostra internazionale sull’artista che si terrà il prossimo autunno a Pisa, nella sede di Palazzo Blu. Il progetto espositivo è stato visionato dalla Casa Natale di Amedeo Modigliani a Livorno e pubblicizzato dalla stessa; “un importante obbiettivo raggiunto” dicono i curatori “soprattutto perché è la Calabria a farsi iniziatrice di un evento culturale di ampio respiro che, in quanto tale, non può limitarsi ad insensati confini territoriali”. “L’obiettivo principale che ogni mostra deve proporsi è quello di divulgare la conoscenza” proseguono i curatori che, partendo da questo principio basilare, hanno ideato il percorso espositivo studiando nello specifico l’arte e la vita dell’artista. L’inaugurazione della mostra, lo scorso 9 agosto, è stata anticipata da un convegno tenutosi nel Centro Visite del Parco Nazionale; tra i relatori gli storici dell’arte e curatori della mostra Bruno Bevacqua e Stefania Russo, Nicola Cucci direttore dell’Ufficio Territoriale della Biodiversità, il sindaco di Taverna Eugenio Canino e il vicesindaco di Magisano Salvatore Tozzo. Il 10 agosto in occasione della IX Estemporanea di Pittura della Sila Piccola, nel corso della premiazione del concorso en plein air, sono intervenuti lo storico dell’arte e restauratore Sante Guido, il restauratore Giuseppe Mantella, l’artista Rosa Spina e l’architetto Salvatore Tozzo, i quali hanno puntato l’attenzione sulla necessità di investire in cultura di qualità per un rilancio della Calabria. Ulteriori spunti di approfondimento sono arrivati dai seminari aventi come titolo: La vita e l’Arte di Amedeo Modigliani tenuto dalla Dott.ssa Stefania Russo e Amedeo Modigliani tra tradizione e innovazione a cura del giornalista e critico d’arte Luigi Tallarico e dalla già citata dottoressa Russo. È inoltre intervenuto l’artista Silvio Amelio che in occasione della mostra ha realizzato un’opera avente come titolo “Omaggio ad Amedeo Modigliani”.   
Il percorso espositivo segue un ordinamento cronologico, con alcune sezioni a carattere tematico: “I ritratti”, “Jeanne Hébuterne” e “L’Arte”. La mostra si apre con un gruppo di fotografie che ritraggono la famiglia e le origini dell’artista; si procede poi con le foto che fanno riferimento ai primi studi e alla sua prima formazione artistica, in cui un ruolo fondamentale ebbero anche i primi viaggi; di particolare interesse è il periodo che trascorse a Venezia studiando alla Scuola Libera di Nudo dell’Istituto di Belle Arti. Nella parte centrale della mostra sono esposte diverse fotografie successive al 1906, anno in cui Modigliani si trasferì a Parigi. L’intento è quello di far comprendere la centralità di Parigi nei primi decenni del Novecento, dove furono attivi alcuni tra i più importanti protagonisti della rivoluzione artistica del secolo (che la mostra ci presenta attraverso alcune fotografie), e che ebbero un ruolo fondamentale nella formazione di Modigliani. L’Académie Colarossi, le strade di Montmartre e Montparnasse, gli atelier, gli artisti, gli amici, i mercanti, le amanti: ogni foto racconta una parte del vissuto di Amedeo e ci aiuta a comprendere meglio la sua opera. Ampio spazio viene naturalmente dedicato alla donna amata da Modigliani, Jeanne Hébuterne. In questa sezione inoltre figura anche la riproduzione di uno dei tanti ritratti di Jeanne che l’artista livornese eseguì, datato al 1918. Nell’ultima parte del percorso sono esposte alcune foto databili agli ultimi anni di vita di Amedeo. A concludere una sezione dedicata interamente all’arte di Modigliani che vede esposte le riproduzioni di alcune significative opere. Conclude la mostra l’opera Omaggio ad Amedeo Modigliani (2014) di Silvio Amelio, artista calabrese di fama internazionale, nato a Taverna (Cz) ed operante a Roma. Nell’altorilievo Amelio raffigura Modigliani ed in basso alcuni suoi celebri ritratti. Amelio, omaggiando con questa sua opera l’artista livornese, esprime tutta la sua riconoscenza verso il grande maestro, mostrando ancora una volta il dialogo continuo dell’arte con la grande tradizione.
La mostra ha attirato l’attenzione di ............

giovedì 28 agosto 2014

A Sersale rivive la centrale idroelettrica che ha acceso le prime luci della città di Catanzaro diventando "Porta del Parco" contenitore di importanti attrazioni.






RIVIVE NELLA “PORTA DEL PARCO” DI SERSALE
 LA PRIMA CENTRALE IDROELETTRICA SUL FIUME “CROCCHIO”


La centrale idroelettrica di Sersale sul fiume “Crocchio”, che ha acceso anche le prime luci della città di Catanzaro, stava per essere fatta a pezzi e rottamata nel Nord Italia, nella città di Treviso, dove una ditta di quella città aveva già acquistato la vecchia centrale idroelettrica di Scalea.

Invece, grazie alla passione ed alla tenacia di Domenico Procopio e dei ragazzi dell’Associazione “Boschi e Mari Puliti”, le turbine, gli alternatori e le altre pesanti macchine della vecchia centrale che rifornì di energia elettrica, per la prima volta, oltre Sersale, anche la città di Catanzaro, è stata recuperata  e salvata dalla distruzione.
Il recupero dei macchinari ha avuto inizio nel 2007 quando Domenico Procopio si accorse che la vecchia centrale stava per essere smantellata e lanciò un appello all’attuale Sindaco di Sersale, Salvatore Torchia, che lo colse e immediatamente si adoperò contattando la società proprietaria della centrale che diede la disponibilità al prelievo di questo importante pezzo della memoria storica di Sersale e dell’intera Calabria.
I ragazzi dell’Associazione, poi, con l’aiuto di alcuni cittadini, proprietari di mezzi meccanici pesanti, non senza pericolo, sono riusciti a trasportare tutte le attrezzature superstiti in un deposito e, successivamente, all’interno della struttura comunale “Porta del Parco” , dove è iniziata  l’opera di restauro eseguita con certosina pazienza dai volontari dell’associazione sotto l’esperta ed entusiastica guida di Carmine Guzzetti custode e manutentore della centrale, memoria storica di quella esaltante stagione della vita di Sersale.

Conclusi i lavori, Domenico Procopio insieme ai ragazzi dell’Associazione Boschi e Mari Puliti, e a Tina Corea e  Raffaele Guzzi, promotori insieme a Domenico Procopio dell’iniziativa, hanno formalmente consegnato al Sindaco di Sersale, Avv. Salvatore Torchia, gli impianti della centrale e questi ha consegnato al Presidente dell’Associazione “Boschi e Mari Puliti” Domenico Procopio, le chiavi della sezione dedicata alla centrale idroelettrica nella struttura “Porta del Parco”, contenitore di altre importanti attrazioni con le quali si intende perseguire l’obiettivo di destagionalizzare l’offerta culturale e turistica di Sersale e dell’intero comprensorio.
Il Comune di Sersale, infatti  ha concesso per la centrale una intera sezione della nuova struttura “Porta del Parco” che sarà a breve inaugurata ed aperta al pubblico, dove si potrà ammirare il risultato dell’importante opera di recupero e di restauro della centrale risalente ai primi anni del secolo scorso.
I pesanti macchinari sono stati disposti all’interno della sezione “Musil – Museo dell’Industria e del Lavoro”, secondo i principi di funzionamento della vecchia centrale, su basamenti in cemento realizzati dai lavoratori in mobilità del Comune di Sersale, coordinati dall’Assessore Antonio Schipani.
Per la ricostruzione storica delle vicende legate alle centrali idroelettriche sul fiume “Crocchio”, il gruppo di volontari si è avvalso della consulenza del Prof. Michele Scarpino, autore di approfondite pubblicazioni sulla storia di Sersale e della preziosa collaborazione del signor Carmine Guzzetti.
La “Porta del Parco”, posta nella .....

mercoledì 27 agosto 2014

Simeri Crichi : secondo il sindaco Marcello Barberio troppi strali su Simeri Mare creati ad arte per portare divisioni.



TROPPI STRALI SU SIMERI MARE
    

L’estate che volge al termine ha evidenziato una serie orchestrata di attacchi contro uno dei più importanti comprensori turistici calabresi, dove insistono infrastrutture ricettive, sportive e ricreative di pregio internazionale. Si dirà: la spazzatura. Come se il problema non fosse regionale, con l’impianto tecnologico di Alli che può lavorare un quantitativo limitato di rsu, prima di trasferirli nella discarica di Pianopoli.
Quotidianamente abbiamo allertato la Regione  e la Prefettura, per riportare, non senza difficoltà, a regime un servizio che endemicamente in Calabria va al collasso, sin dal tempo della gestione del commissario per l’ambiente. I sindaci sono l’ultimo baluardo del sistema democratico al quale i cittadini si rivolgono, in presenza di uno Stato alle prese con la crisi generale. A Simeri Crichi, però la protesta è stata più incisiva, verosimilmente anche perché l’attuale compagine amministrativa pretende che anche le grandi strutture turistiche paghino i tributi e i canoni locali (in primis acqua e spazzatura). Ci siamo dovuti rivolgere al Tribunale di Milano per reclamare il pagamento di centinaia di migliaia di euro di tributi dall’ex Valtur e stiamo reclamando il pagamento del canone dell’acqua di diversi anni da parte di un villaggio turistico (che finora non ha versato un solo euro, ignorando che l’Ente locale “acquista” il bene per distribuirlo onerosamente agli utenti). Chi pagherà? Poi c’è chi boicotta la raccolta differenziata , plaude all’abbandono dei rifiuti ingombranti e  allarma la popolazione con l’annuncio di trombe d’aria, moria di pesci nel fiume (la gestione è della Provincia), perdite d’acqua schiumosa dall’impianto del Consorzio di Bonifica in un’area che sarebbe priva di depuratore (che invece è operativo  e funzionante). C’è poi chi, avendo letto le sollecitazioni comunali a Italia Turismo, denuncia i contrattempi dell’impianto d’illuminazione . Quasi una.....

Dopo il ritrovamento della barca dei tre dispersi in mare, Rosetta Parrò (moglie di Giuseppe Parrò) lancia un appello: fare ulteriori ricerche con sub e mezzi marini

Rosetta Tarantino, moglie di Giuseppe Parrò, uno dei tre dispersi in mare dal 27 luglio scorso, e i loro figli fanno un appello alle autorità civili e giudiziarie e ai vertici della guardia costiera. Nell’appello, la famiglia è sostenuta dal suo legale, Maria Costa. «A un mese dalla scomparsa – dichiara Rosetta Tarantino –
continuare a fare il possibile per il rispetto di tre uomini, è una questione di umanità: di nuovo chiediamo che vengano fatte ulteriori ricerche con immersioni dei sub ed eventuali mezzi marini, soprattutto ora che è stata ritrovata la barca». «La nostra richiesta – ci spiega – è dettata da due elementi: il cellulare di mio marito per l’ultima volta ha agganciato una cella a 3 miglia dalla costa, all’altezza dell’antenna degli americani (nella zona marina del Comune di Sellia Marina) e la barca è stata ritrovata per caso da un peschereccio all’incirca nella stessa zona, a 3 miglia dalla costa, nell’area di mare del Comune di Sellia Marina, a circa 150 metri di profondità».
Il legale della famiglia, Maria Costa, ci spiega: «il 18 agosto scorso, insieme all’avvocato Saverio Loiero (legale di Stella Parrò, sorella di Giuseppe), abbiamo presentato un’istanza alla Procura di Catanzaro e ai vertici della Capitaneria di Porto di Catanzaro Lido, perché venissero effettuate altre ricerche, con immersione di sub ed eventuali mezzi marini, a 3 miglia dalla costa all’altezza dell’antenna degli americani, zona in cui per l’ultima volta il cellulare di Giuseppe Parrò ha agganciato la cella. Attendiamo un riscontro». Il legale prosegue: «Il ritrovamento della barca più o meno nella stessa zona dà fondamento alla richiesta avanzata».
I tre uomini, Giuseppe Parrò, Angelo Tavano e Francesco Rania, erano usciti in barca intorno alle 4 del mattino del 27 luglio, per .....

martedì 26 agosto 2014

Sellia racconta presenta ...... Il video della XIX edizione della Sagra dell'olio d'olivo nel borgo di Sellia.

Iniziamo da oggi(anzi riprendiamo da oggi) con i video realizzati da Sellia racconta il Comprensorio; Il primo video giustamente è dedicato al mio amato borgo Sellia durante l'appuntamento più importante dell'anno con la sagra dell'olio d'oliva giunta alla sua diciannovesima edizione. Sulla sagra come scrivevo ieri ho già ricevuto un articolo di critica che inseriremo in questi giorni, critiche giuste o meno rivolte soprattutto al non rinnovamento, dopo quasi 20 anni è doveroso rinnovarsi per tenere sempre alto il valore non solo gastronomico della manifestazione. Ma avremo modo come detto di ritornare quanto prima sull'argomento.
Ritornando ai video prossimamente inseriremo quello su Sersale durante l’evento “Sapori e Saperi” per poi......

lunedì 25 agosto 2014

Buon rientro dalle vacanze a tutti da Sellia racconta il Comprensorio che da oggi ritorna operativo mettendo i nostri paesi sempre in primo piano.




Vacanze oramai finite!? Sellia racconta ritorna ufficialmente operativa da oggi con i vari servizi sul nostro comprensorio dove i vari utenti diventano sempre di più i protagonisti principali con l’invio di servizi, foto, eventi, ecc … Come avevamo preannunciato una delle novità (dopo il ritorno dalle vacanze estive) sarà la realizzazione di video sui vari avvenimenti religiosi, culturali, enogastronomici che vedono protagonisti i  nostri borghi. Cari amici del blog non dovete far altro che inviarci le foto, tante foto dei vari eventi al resto ci penserà Sellia racconta il Comprensorio nel realizzare dei bei video completi di effetti più musica da inserire su youtube più nei vari social network. Inizieremo domani con l’inserimento del video sulla sagra di Sellia del 17 agosto giunta alla sua 19° edizione( a proposito della sagra abbiamo già ricevuto un articolo di forte critica per una manifestazione molto valida ma che dopo circa 20 anni andrebbe quantomeno rivista su vari punti) Dopo il video sulla sagra toccherà a Sersale con il video della 13° edizione dell’evento "Sapori e Saperi," Un’ altro video in programmazione sarà quello sulla tradizionale processione per le vie di Magisano a ferragosto. Armatevi dunque di macchina fotografica  immortalando i vari eventi che si svolgeranno nei nostri bei borghi inviando il tutto a selliaracconta@gmail.com Al resto ci penserà Sellia racconta. Mi scuso per i vari servizi che sono arrivati durante questo periodo di vacanze per il blog  che  non sono stati pubblicati.  Abbiamo ripreso a lavorare Sabato con  l’inserito  di 2 articoli che ci sono stai inviati ultimamente; da oggi ritorneremo ufficialmente, in maniera sempre più incisiva mettendo  in primo piano i nostri paesi  con la determinante presenza coinvolgimento di tutti voi carissimi amici lettori del blog, altrimenti ogni sforzo risulterebbe infruttuoso, vano. Buon rientro dalle vacanze  a tutti ricordandovi di segnalarci ogni cosa di positivo o negativo succede nei nostri paesi tramite e-mail o sui social. Sellia racconta pubblicherà sempre tutto da qualsiasi parte arrivi il materiale, da qualsiasi sia il suo colore politico o di appartenenza. Un ultima cosa giusto per ....

sabato 23 agosto 2014

Situazione sempre più critica a Simeri Mare dove il degrado regna sovrano. L'amministratore del villaggio Eucaliptus con un comunicato propone un azione con tutti i gestori dei vari villaggi





Oramai da oltre tre anni denuncio insistentemente sempre le stesse problematiche, possibile che nessuno si accorga di cosa avviene nelle località marine del comune di Simeri Crichi? Strade dissestate con buche degne del percorso della Parigi-Dakar, erbacce di alto fusto che invadono le strade, ed i rifiuti che sommergono l’intero territorio.


Ma ciò che appare veramente paradossale è, che nessuno intervenga al fine di porre rimedio per la discarica a cielo aperto formatasi all’ingresso delle strada principale che porta agli insediamenti turistici più importanti di località Marincoli  ( Valtur, Barcelò, Eucaliptus, ecc), altresì,  lascia basiti che a poche decine di metri è situata la Delegazione di Governo!!!  Il tutto si evince dalla documentazione allegata!!

Orbene, penso sia giunto il momento di intraprendere un’azione condivisa con tutti gli operatori  e gestori dei villaggi, degli esercizi commerciali, e dell’intera popolazione, non si può certo rimanere inermi dinanzi una situazione del genere, quando l’Amministrazione Comunale non è riuscita ad incidere adeguatamente, anzi facendo peggiorare le cose fino a portarle al collasso.
Ribadisco che, qualora tale situazione dovesse protrarsi nel tempo potrebbe irreversibilmente arrecare danni ambientali,  ed all’economia con conseguenti ricadute  negative sull’occupazione di tante persone che lavorano nei villaggi turistici.
Rivolgo un appello anche all’Assessore al Turismo della Regione Calabria affinchè instauri un tavolo di concertazione con i Sindaci delle località marine unitamente agli operatori commerciali e turistici, al fine di portare avanti azioni strategiche e condivise.
La Calabria così facendo sta depauperando il territorio, svilendo di fatto la sua vocazione turistica , una delle maggiori fonti di occupazione e benessere per la nostra terra.
Nei prossimi giorni contatterò tutti i .......
Le tre foto fatte in questi giorni immortalano lo stato di abbandono di Simeri Mare

Prosegue il tour di amichevoli delle Vecchie Glorie dell'US Catanzaro nei Borghi della Presila





Prosegue il tour estivo di amichevoli di una selezione di calciatori delle Vecchie Glorie dell’US Catanzaro. La prossima tappa, organizzata dal coordinatore dell’Aggregazione dei Borghi, Pietro Raimondo, in collaborazione con il sindaco Giovanni Piccoli e Nicoletta,  si terrà domani, venerdì 22 agosto 2014, presso lo Stadio comunale di Albi (CZ). L’ingresso, come nei precedenti incontri, è gratuito. Nel frattempo, dopo l’amichevole tenutasi a Zagarise, è toccato anche alla comunità di Magisano ospitare e tifare per i grandi campioni giallorossi. In una cornice di pubblico degna dell’evento calcistico, in condizioni climatiche ideali per trascorrere un pomeriggio all’insegna del divertimento, si è svolta una partita equilibrata e combattuta, che ha visto prevalere le Vecchie Glorie giallorosse sulla locale squadra di rappresentanti della presila catanzarese per 6 reti a 5. L’altro dominus dell’organizzazione, Egidio Belfatto, oggi attuale dirigente del Crotone Calcio, ha dichiarato al termine dell’incontro: "È stato un match calcistico che ha segnato tante emozioni, sia per i protagonisti in campo sia per chi ha assistito allo spettacolo dagli spalti. Un momento di puro divertimento dove ciò che è contato è stato il piacere di stare insieme, per rappresentare i valori positivi di questo sport. Una partita impegnativa per entrambi gli schieramenti, anche se alla fine ha prevalso la classe mai spenta delle Vecchie Glorie, grazie all’apporto fondamentale di campioni come Fausto SilipoSalvatore Scarfone, Maurizio Gori (autore del gol della vittoria, giunto allo scadere del secondo tempo), di Bilotta e Criniti (autore di una doppietta insieme al solito Esposito, impeccabile anche questa volta sulle palle da fermo). Fondamentali, poi, le parate di Massimo Brescia, mentre abbiamo sentito molto l’assenza, per impegni fuori regione, del grande capitano giallorosso Adriano Banelli, che non si farà certamente attendere all’appuntamento di Albi". Per la compagine della Presilana ha spiccato su tutti la grande prestazione del magisanese Mimmo Guzzetti, ex attaccante del Catanzaro e autore di quattro splendide reti che, per l’occasione, come nativo di Magisano, ha voluto vestire la maglia della rappresentativa avversaria. "Una splendida partita – ha dichiarato l’avvocato Pietro Raimondo, dopo aver smesso al termine della partita la divisa della Presilana – che ha regalato alla comunità di Magisano un’ora di grande spettacolo, in ricordo di quella che è stata ed è la grande squadra del Catanzaro. Tutti noi tifosi giallorossi auspichiamo che per questo nuovo campionato che ci apprestiamo a seguire, grazie all’innesto di grandi calciatori come Kamarà, si possa tornare a far sognare quanti amano i colori di questa squadra, recuperando quell’entusiasmo che proprio il calcio e l’amato Catanzaro potrebbero ridare alla nostra provincia, oltre a rappresentare un momento di crescita e di ulteriore conoscenza dei nostri splendidi centri presilani". Subito dopo l’incontro tutti i calciatori intervenuti e le .....

mercoledì 13 agosto 2014

Buone vacanze 2014 a tutti!! Da Sellia racconta il Comprensorio



Giro di boa per il blog “Sellia racconta il Comprensorio”  che dopo quest’ ultimo anno di continua crescita si gode un po’ di meritato riposo. Per alcuni giorni il blog non verrà aggiornato, ci rivediamo dopo ferragosto per riprendere il percorso di notizie su i nostri vari paesi. Rispetto al mese di luglio del 2013 le visite sono triplicate (vedi grafico di statistiche di google sul blog durante il mese di luglio 2014) Questo mi porta orgogliosamente nel continuare con questa mia piccola passione, questo piccolo  lavoro gratuito. Al ritorno dalle ferire ritorneranno puntualmente i vari servizi come le vostre segnalazioni, articoli di giornali che come al solito saranno raccolti su un unico articolo a cadenza settimanale.  Un grazie alla continua fiducia da parte dei vari sindaci, consiglieri, associazioni, privati cittadini per l’invio del materiale. Con una punta di rammarico devo constatare la quasi assenza di invio di articoli etc.. da Sellia, già proprio da Sellia! Ma questa è una storia che si ripete spesso “ si è apprezzato, lodato molto di più nei paesi vicini che nel proprio. Per l’invio di  foto sui vari eventi che si svolgeranno dei nostri stupendi paesi ,una piccola novità da settembre oltre al "foto racconto" cercheremo di realizzare dei bei video con effetti vari da pubblicare su youtube grazie al materiale che ci invierete. Chiunque può inviare del materiale da pubblicare inviando il tutto a: selliaracconta@gmail.com, o come messaggio privato sulla pagina facebook di selliaracconta. Buone vacanze a tutti voi amici, lettori di selliaracconta. Ci risentiamo dopo una ....
 

Sersale: consiglio comunale indetto per oggi pomeriggio con importanti punti da discutere

Panorama di Sersale CZ


O R D I N E D E L G I O R N O
1)Lettura ed approvazione verbali seduta precedente
2)Approvazione regolamento per l’acquisizione al patrimonio comunale, la riqualificazione e il riuso, anche attraverso la cessione a terzi, di immobili in stato di abbandono del centro storico
 3)Approvazione regolamento per l’alienazione dei beni immobili comunali
 4)Progetto per la demolizione di vecchio fabbricato in muratura e conseguente realizzazione di parcheggio a servizio di attività commerciale sita nel centro storico. Richiesta Permesso di Costruire in deroga. Ditta Talarico Giacomo. Determinazioni
 5)Approvazione regolamento albergo diffuso
 6)Approvazione regolamento per la realizzazione delle opere di urbanizzazione a scomputo oneri 7)Regolamentazione rilascio certificato remota costruzione
 8)Approvazione Regolamento per la concessione ed uso degli orti sociali
9)Convenzione segreteria comunale – Determinazioni
10) Modifica Delibera di C.C. n. 24 del 22/07/2008 di approvazione protocollo di ......

martedì 12 agosto 2014

L'arte per salvare il suggestivo Albergo delle Fate."Le fate presentano l'arte" Il maestro Silvio Amelio e l'associazione "Taberna, radici e oltre" a sostegno dell'Albergo delle Fate



“Le fate presentano l’arte” è la manifestazione artistica che l’Associazione Culturale “Taberna, radici e oltre ha organizzato per oggi, martedì 12 Agosto 2014, alle ore 16.00, presso i locali del famoso e storico Albergo delle Fate, incastonato tra i boschi del Villaggio Mancuso di Taverna. L’iniziativa dell’associazione Taberna, organizzata in collaborazione con il Comune di Taverna e l’associazione culturale Cosmos3, gode del patrocinio dell’Ambasciata della Repubblica del Sudafrica a Roma, del Corpo Forestale dello Stato, della Basilica Papale di San Francesco di Assisi, della Regione Calabria, della Provincia di Catanzaro,
La presidente: Nadia Pullano
dell’Ente Parco Nazionale della Sila, dell’UNIPAX, del CIFAA, del COMITES (Comitato degli Italiani all’Estero), della Magna Grecia Association of USA e della sezione di Catanzaro di Italia Nostra. L’iniziativa si pone a sostegno delle attività previste nell’ampio progetto di recupero e rilancio dell’incantevole location, denominato “Salviamo l’Albergo delle Fate”, a cui si è unito volentieri l’apprezzato artista di calibro internazionale, Silvio Amelio, stimato concittadino tavernese che, per l’occasione, ha allestito una mostra personale di opere inedite, accettando il pensiero dell’associazione di utilizzare come centro espositivo proprio l’Albergo delle Fate. L’incantevole struttura residenziale rappresenta una parte sostanziosa della memoria dell’artista come di quanti, in passato, hanno potuto apprezzare quell’estetica edilizia che ben si sposava con il paesaggio e di cui, purtroppo, oggi, ben poco è rimasto. La mostra che l’artista promuove in questi magici luoghi, suddivisa in sezioni, annovera tra le presenze la collezione di altorilievi bronzei che Amelio ha dedicato alla figura del compianto presidente sudafricano Nelson Mandela. Le opere esposte, tra cui la famosa “Apartheid”, sono rappresentative dei momenti più importanti dell’attività del Premio Nobel per la Pace, già presentati presso la sede romana dell’Ambasciata del Sudafrica, e si congiungono con senso comune ad altre sue opere rappresentative di alcuni bassorilievi che adornano la Basilica Papale di San Francesco in Assisi. Molte altre, invece, si legano alla tematica della natura.
A presentare le sue opere, per meglio comprenderle, sono stati invitati a partecipare degli importanti critici d’arte e i rappresentanti delle presidenze di UNIPAX, COMITES e del Ministero per i Beni Paesaggistici ed Architettonici della Calabria. «Innanzitutto, teniamo a ringraziare il proprietario Carmine Arcuri per aver consentito alla nostra associazione di organizzare questo importante evento culturale presso la ...........

venerdì 8 agosto 2014

Dall' 8 al 10 agosto al Villaggio Mancuso si svolgerà la IX estemporanea di pittura della sila piccola a cura dell'associazione culturale Cosmos3

L'Associazione Culturale COSMOS3presenta la IX Estemporanea di Pittura della Sila Piccola e la mostra fotografica dal titoloAmedeo Modigliani - Il tuo unico dovere è salvare i tuoi sogni (con un omaggio di Silvio Amelio), dall’ 8 al 10 Agosto presso il Parco Nazionale della Sila nel Centro visite “Monaco” a Villaggio Mancuso, Taverna (CZ).

Anche quest’anno una ricca programmazione accompagnerà gli artisti e i visitatori che avranno il piacere di confrontarsi con una delle figure più affascinanti dello scorso secolo: Amedeo Modigliani.

Si inizierà giorno 8 agosto alle 21.30, presso il Teatro Verde, con lo spettacolo teatrale Sei ragazzi e un Sogno a cura della compagnia “Tutto Esauriti” e con la regia di Antonella Palamara. Giorno 9 alle 10.30 verrà presentato l'evento e inaugurata  la prima mostra fotografica che la Calabria dedica all’artista livornese: Amedeo Modigliani - Il tuo unico dovere è salvare i tuoi sogni (con un omaggio di Silvio Amelio) che fino al 9 settembre sarà visitabile presso il Museo della Cultura Forestale. La mostra è patrocinata da: Ministero per i Beni e le Attività Culturali - Direzione Regionale Calabria, Soprintendenza per i beni Storici, Artistici ed Etnoantropologici della Calabria; Corpo Forestale dello Stato – Ufficio Territoriale per le Biodiversità di Catanzaro; Ordine degli Architetti della Provincia di Catanzaro, Unipax Roma. Con la preziosa collaborazione di: Provincia di Catanzaro, G.A.L. Valle del Crocchio, Comuni di Taverna e Magisano, Pro Loco Taverna, Associazione Culturale St.Arc.A.Na e Centro Yoga “Il Dono di Shiva”.      
Il 10 agosto dalle 9.00 in poi si entrerà nel vivo del concorso di pittura en plein air: i pittori si cimenteranno con il tema “Il Sogno” e concorreranno per i quattro premi in palio (primo, secondo, terzo posto e premio della critica “Amedeo Modigliani”). Durante la giornata si terrà la lezione di Storia dell'Arte“La vita e l’arte di Amedeo Modigliani” a cura della dott.ssa Stefania Russo; seguirà il laboratorio artistico-didattico per i bambini  "I colori della Sila" e alle 16.00 il ..............

giovedì 7 agosto 2014

Zagarise: Il sindaco Domenico Gallelli tarda a convocare il Consiglio Comunale richiesto dalla minoranza per la discussione di importanti punti all'ordine del giorno



I Consiglieri di minoranza del Comune di Zagari
Gianfranco Timpano
se
, Gianfranco Timpano, Pietro Raimondo e Adele Guzzetti, intervengono per lamentare la mancata convocazione di un’assise comunale, richiesta ai sensi del D.Lgs. n. 267/2000, art. 39, comma 2 del TUEL e stranamente disattesa sia dal Sindaco, Domenico Gallelli, sia dal Segretario Comunale, Luciano Cilurzo. Eppure, per mezzo di pec e fax, la richiesta è stata fatta pervenire agli uffici comunali e ai diretti interessati lo scorso mese, come peraltro fu inviata per conoscenza secondo modalità al Prefetto di Catanzaro, Raffaele Cannizzaro. In spregio al Regolamento Comunale e alle norme di legge, chi di dovere non ha tenuto conto dell’ordine del giorno richiesto dai tre consiglieri di minoranza, che vogliono trattare, in seduta ordinaria, un ordine del giorno che prevede:
una relazione del Consigliere Pietro Raimondo sull’attività sinora realizzata nella sua qualità di Coordinatore dell’Aggregazione dei Borghi del Parco della Sila, disciplinata dal Protocollo d’Intesa sottoscritto il 23 luglio 2008 e approvato con delibera di Consiglio Comunale; la discussione di eventuali modifiche e/o integrazioni al medesimo Protocollo d’Intesa “Aggregazione dei Borghi del Parco della Sila”; la nomina di una Commissione per la Stesura delle bozze di proposta di modifica e/o integrazione dello Statuto Comunale e dei Regolamenti Comunali; la nomina di una Commissione Temporanea per fini di studio e programmazione, nonché di indagine sull’attività amministrativa, ex art. 12 dello Statuto Comunale. Nella nota redatta dai tre consiglieri si legge: “Ci meraviglia non poco il comportamento di questa Amministrazione che, sino a pochi mesi fa, a detta di quanti siedevano tra i banchi dell’opposizione, lamentavano presunte irregolarità, disattenzioni verso la minoranza o atteggiamenti ostativi da parte dell’allora sindaco. Adesso che alcuni di questi si trovano a governare il nostro paese, con la disattenzione mostrata a quanto legittimamente e democraticamente richiesto, dimostrano quanto sia semplice abbaiare alla Luna quando ci si sente vittime del sistema e come si possa diventare elementi peggiori di ciò che si criticava gratuitamente non appena il martello passa in altra mano”. Eppure, ampi e netti sono stati sino ad oggi gli atteggiamenti di apertura verso la nuova Amministrazione da parte dei rappresentanti di minoranza di Zagarise. “Nell’ordine del giorno richiesto – dichiara il capogruppo Gianfranco Timpano – oltre a rappresentare giustamente quanto di straordinario è stato fatto dal Coordinatore dell’Aggregazione, Pietro Raimondo, che con la sua azione di grande amministratore della cosa pubblica ha lasciato un patrimonio di ben quattro milioni di euro di lavori finanziati in soli tre anni, si vuol dibattere per dare continuità a quanto concordato nell’incontro tenutosi nei primi giorni di giugno scorso a Sersale. Proprio in quell’occasione, fortemente voluta dall’avvocato Raimondo, cofondatore dell’Aggregazione, alla presenza del vicesindaco di Magisano, Salvatore Tozzo, dello stesso sindaco di Zagarise, Domenico Gallelli, del sindaco di Petronà, Vincenzo Mazzei, del sindaco di Sersale, Salvatore Torchia, e del suo assessore Tonino Schipani, il padre nobile del nostro comune, attraverso le parole dei presenti, constatava positivamente la loro volontà di proseguire sul filo rosso dell’operato portato avanti sin qui dall’Aggregazione dei Borghi. Questa loro attestazione riconosce di fatto la bontà di un organismo che, aldilà dei notevoli e indiscutibili risultati conseguiti nell’interesse delle collettività dei cinque comuni, ha rappresentato il primo lungimirante tentativo di mettere in rete gran parte dei comuni ricadenti nell’area del Parco Nazionale della Sila. Un esperimento senza precedenti e una grande opportunità di crescita comune che i Sindaci vorrebbero ereditare e proseguire sulla linea tracciata da Raimondo che, con la sua solita e propositiva verve, ha richiesto alle autorità presenti all’incontro di concordare sulla nomina del sindaco Gallelli come nuovo Coordinatore dell’Aggregazione. Un sindaco del PD indicato come successore da un rappresentante del centrodestra è segno di grande maturità politica e di illuminata capacità amministrativa. Specialmente se si considera il fatto che, in considerazione della prescritta circostanza prevista ai sensi dell’art. 11 del Protocollo d’Intesa che disciplina l’Aggregazione, la figura del Coordinatore può non coincidere con quella del Sindaco del Comune capofila, come invece è stato per l’attuale rappresentante. È, infatti, il coordinatore che può presentare, all’approvazione dei Consigli Comunali dei cinque comuni aderenti, delle proposte di integrazione e/o modifiche al Protocollo medesimo. Un grande segnale di unità e giudizio – ha concluso Timpano – che solo Pietro Raimondo poteva fare. Perché solo chi ha sempre operato per il bene degli altri può sapere che, restando insieme e costruendo in concorso opere utili per il benessere di tutte le comunità, si può ottenere un reale miglioramento dello stato economico e infrastrutturale del territorio”. Ecco perché diventa inspiegabile la mancata convocazione del Consiglio Comunale, vista ....

mercoledì 6 agosto 2014

lettera aperta a Francesco Mauro sindaco di Sellia Marina da parte di una cittadina amareggiata ....... o peggio

Signor Sindaco mi permetto di scriverle come ho fatto col sindaco precedente e avvisando del mio problema sia l’ufficio tecnico che il comandante dei vigili urbani, leggo che lei è ingegnere e sicuramente cercherà di sbrogliare la matassa che fino a oggi nessuno ha voluto andare fino in fondo alla questione, faccio notare che io ho seconda casa in località “Finocchiaro” nel residence Europa dove tutto è abusivo è tutto inizia fin dalla concessione edilizia 23/84 dovevano essere realizzati n2 fabbricati per articoli sportivi e
balneari con relativo passaggio pedonale come ha dichiarato il progettista dell’opera Antonio Taverna ma è anche previsto dal codice della strada … grazie ai non controlli su questa concessione sono stati accatastati e costruiti n.12 appartamenti, e noi ignari acquirenti ne stiamo pagando le conseguenze essendo abusivi …sparito il passaggio pedonale, muretti abusivi, tettoie abusive , doccia costruita in muratura abusiva, hanno persino tagliati i pluviali dell’acqua piovana , per non parlare che di alcuni allacci nella rete idrica , dai rubinetti usciva acqua e i contatori non giravano… sparite parti comuni ai due fabbricati , ma ritornando al territorio esiste una ordinanza del sindaco che dovremmo essere allacciati alla rete fognaria , noi e siamo nell’anno del Signore Agosto 2014 abbiamo ancora il POZZO NERO e quando vengono a svuotarlo bisogna indossare la maschera e tapparci in casa per la puzza, grazie all’inerzia degli amministratori che non vogliono fare gli atti conservativi inerenti le parti comuni , abbiamo solo un cancello per entrare sia i pedoni che le auto, un cancello passo carraio di metri di larghezza 3.50 di auto all’interno del cortile ne dovrebbero sostare al massimo n.15 come da codice della strada….ce ne sono molto di più .Io vorrei lasciare ai miei figli oltre a un ambiente pulito anche un appartamento privo di abusivismo, abbiamo fatto fare due perizie giurate , una dal geometra Antonio Cosentino a mie spese da privata e una a livello condominiale , ho citato in giudizio due condomini che si sono appropriati di parte comuni, una ha fatto un rogito a nostra insaputa dopo diversi anni che il costruttore non aveva niente a che fare col condominio in quanto tutti gli appartamenti erano stati venduti e non si era riservato niente, come Lei ben sa quando si vende il primo appartamento si forma il condominio , la particella 526 cortile era un bene ai due fabbricati e non li poteva vendere , negli passati e prima di acquistare mi ero recata in comune per chiedere notizie se il fabbricato era abusivo , mi era stato risposto che la documentazione non si poteva vedere in quanto al momento era al vaglio di controlli ma mi rasserenavano dicendomi che era tutto regolare, vado al catasto e dopo aver pagato mi rilasciano sia la piantina del mio appartamento sia quella delle parti comuni e le pareti comuni erano libere, non come qualcuno si era recintato , io direi che hanno fatto un ....

martedì 5 agosto 2014

Simeri Crichi: L'amministratore del villaggio "Eucaliptus" denuncia pubblicamente come puntualmente ogni anno le problematiche nella raccolta dei rifiuti da parte dell'amministrazione comunale rovinano la stagione turistica mentre nei paesi limitrofi le emergenze vengono affrontate in modo tempestivo


Nelle tre foto  i cumuli di spazzatura a Simeri mare

Ogni anno ci si ritrova sempre ad affrontare le stesse problematiche, i rifiuti ed il percolato imperversano nel villaggio, ancor peggio della scorsa stagione, ed  un’Amministrazione Comunale non certo all’altezza di affrontare tale situazione con la giusta efficacia e determinazione, nonostante abbia applicato la tariffa più alta per la tassa sui rifiuti!

Brutta cartolina per Simeri Mare
Affermo ciò con dati di fatto, a Sellia Marina,  comune distante  pochi Km da Simeri Crichi, il Sindaco neo eletto nell’ultima tornata elettorale ha affrontato la problematica dei rifiuti in modo determinato e tempestivo, dapprima convocando tutti gli operatori della zona per stabilire una strategia comune, e successivamente chiedendo prima dell’approssimarsi della stagione estiva  la deroga all’Assessorato all’ambiente per usufruire della discarica nel periodo estivo con frequenza maggiore in considerazione della popolazione fluttuante in estate.

In piena stagione turistica il degrado a Simeri Mare regna sovrano
Orbene interpellato l’ufficio Tecnico del Comune di Simeri Crichi nella persona del Geom Cannistrà, mi sono sentito rispondere che, anche il Comune di Simeri Crichi “ ha chiesto, ma non ottenuto tale deroga”!!

Mi domando perché non è stata intrapresa alcuna azione, anche eclatante nei confronti  dell’Assessorato all’ambiente della Regione Calabria? Eppure nel territorio di Simeri insistono villaggi di notevoli dimensioni appartenetni a brand internazionali!!!

Possibile che non ci rendiamo conto che stiamo mandando in frantumi la già precaria economia Calabrese ed il settore turistico che dovrebbe esserne il traino?

Vale la pena investire in pubblicità e marketing anche mediante costosissime campagne sui  media nazionali, quando poi offriamo spettacoli così deprimenti?
Risposte alle quali desidererei tanto che il Prof Barberio Sindaco di Simeri Crichi offrisse all’intera popolazione mediante un ....
Situazione opposta a Sellia Marina (foto) dove la raccolta procede regolarmente

lunedì 4 agosto 2014

In Calabria feste maria tra antropologia e fede



Nell’estate calabrese, tante sono le città, i paesi e le comunità parrocchiali che celebrano feste in onore della Madonna, amabilmente onorata con i più svariati titoli: come Madonna di Porto Salvo e della Montagna, Madonna della Neve e Madonna dello Scoglio, della Stella e del Soccorso: insomma, con infiniti nomi, quasi a dirne l’infinità di grazie che questa madre buona ottiene ai suoi figli. Ma un papiro del II-III secolo, scoperto all’inizio del Novecento, ci trasmette in greco la prima preghiera a Maria da parte di una comunità egiziana in un’ora di persecuzione: «Sotto la tua protezione cerchiamo rifugio, Santa Madre di Dio: non disprezzare le suppliche di noi che siamo nella prova, ma liberaci da ogni pericolo, oh Vergine gloriosa e benedetta! ». 

Siamo probabilmente di fronte a un’antifona liturgica, concisa e scandita dal noi comunitario, che invoca Maria con il suo più bel titolo: “Theotokos”, cioè “Madre di Dio” (titolo che sarà definito dogmaticamente nel 431 dal Concilio di Efeso) e la riconosce madre santa, misericordiosa e potente nel soccorrere e liberare. Qui scorgiamo una fonte importante del culto di Maria: l’esperienza del suo aiuto, che spinge noi, ancora oggi, a continuare a rivolgersi a lei con fiducia. E’ così che tanti paesini celebrano annualmente la “loro” Madonna, con una festa che si radica nella gioia cristiana e non è soltanto svago, superficialità, evasione. Nella partecipata processione per le vie delle contrade davvero si sente che una donna speciale cammina con la gente… è Maria.
Certamente le feste religiose hanno anche un grande significato antropologico: già ad Atene le grandi feste panatenaiche erano il momento di auto-identità della città, tant’è che quando vennero re-istituite, durante la guerra del Peloponneso, Atene rilanciò se stessa come immagine. Così è per le processioni: quell’avanzare lento della statua, tra i canti sacri, in mezzo alle case della gente, significa aggregazione della comunità, ribadisce la propria appartenenza a un territorio, mette in contatto col soprannaturale attraverso il gesto sacro, ha forte incidenza psicologica con la preghiera in movimento e fa prendere coscienza del proprio essere pellegrini su questa terra, nella quale si è di passaggio.
Lungo i percorsi processionali, caratterizzati spesso dai .....