09.11.2009 - 09.11.2017.... da 8 anni insieme a voi. Auguri al nostro blog del Comprensorio

venerdì 31 luglio 2015

Non si placa l'ondata di super caldo In questi giorni Catanzaro toccherà dei picchi di temperature record diventando tra le 3 città più calde D' Italia.

Prepariamoci a sudare ancora e a soffrire del caldo africano da lunedì 3 agosto 

Con l’anticiclone Acheronte che, conquisterà la nostra Penisola. La redazione web del sito www.iLMeteo.it comunica che fino a domenica il tempo sarà a tratti instabile per venti freschi orientali che porteranno rovesci e temporali sparsi; oggi sulle regioni centrali, Toscana meridionale e Alpi piemontesi, sabato su gran parte del Nord, Toscana, Umbria, Marche e Sardegna settentrionale, domenica sulle regioni adriatiche. Clima decisamente piacevole al Nord e sui versanti adriatici, molto caldo al Sud con temperature massime fino a 37°. E Acheronte?
l’anticiclone africano Acheronte inizierà a pompare aria calda dall’entroterra algerino; aria che inizierà a scaldare il clima italiano con temperature che saliranno giorno dopo giorno fino a toccare i 35/37° su tutta l’Italia, anche di più sulle zone interne del Centro-Sud. Ritornerà l’afa, da martedì/mercoledì prossimo. Sanò avvisa che Acheronte interesserà l’Italia almeno fino all’8/9 agosto, poi il tempo dovrebbe cambiare nuovamente.
Per le regioni centro-meridionali si profila una precoce ondata di caldo estivo grazie alla risalita di aria sahariana: si toccheranno e supereranno i 30 gradi, ma con punte massime anche oltre i 35 nelle zone interne delle Isole maggiori e del Sud. L’apice sarà raggiunto mercoledì.
Se nella giornata di lunedì sono previste deboli piogge soprattutto su Alpi e Prealpi e in esaurimento quasi ovunque dal tardo pomeriggio, temperature in sensibile aumento in Emilia Romagna e al Centrosud con valori pomeridiani fino a 27-28 gradi, ma con punte anche oltre i 30 gradi sulla Sardegna occidentale e nelle zone interne della Sicilia; al Nord invece massime intorno ai 20 gradi. Questo il dettaglio delle previsioni sulle temperature: 15 gradi per Aosta, 18 gradi per Trento, 19 gradi per Cuneo, Torino, Bolzano, 20 gradi per Genova, 21 gradi per Imperia, Novara, Venezia, 22 gradi per Milano, Treviso, Trieste, Rimini, 23 gradi per Bergamo, Udine, 24 gradi per Brescia, Piacenza, Verona, Pisa, Olbia, 25 gradi per Ancona, Campobasso, Grosseto, Pescara, Brindisi, Catanzaro, Crotone, Napoli, Taranto, Messina, 26 gradi per Bologna, Perugia, Bari, Lamezia, Lecce, Reggio Calabria, 27 gradi per Firenze, Rieti, Roma, Viterbo, Potenza, Catania, Cagliari, 28 gradi per L’Aquila, Trapani, 29 gradi per Palermo, 32 gradi per Alghero e 33 gradi per Sassari.
Martedì invece al Centro sud è previsto ..........

martedì 28 luglio 2015

Dal reality di Agon Channel in Inghilterra alla Folgore. Storia del bomber Giuseppe Rotundo il quale con la maglia del Simeri Crichi ha realizzato 25 gol

Da un reality televisivo a Londra a Castelvetrano
a guidare l’attacco della Folgore. E’ la storia di Giuseppe Rotundo, il nuovo centravanti rossonero del prossimo campionato. La scorsa stagione Rotundo, classe 87, originario di Catanzaro, è stato uno dei concorrenti di un format televisivo sul calcio, condotto da Simona Ventura ed andato in onda su Agon Channel. L’obiettivo del talent show era quello di trovare nuovi calciatori per la stagione 2015/2016 per il Leyton Orient, squadra storica inglese militante in League One.
Il format era molto simile a quello adottato per il Cervia (il reality Campioni andato in onda nel 2004 su Mediaset). I giocatori del Cervia, guidati da Ciccio Graziani, però erano parte integrante di ciò che poi erano le vicissitudini del Cervia in campionato. I concorrenti della Ventura, invece, la realtà del Leyton Orient l'hanno solo e sempre costeggiata a colpi di prove e giudizi della giuria (composta dai vari Fabio Galante, Nicola Berti, Fulvio Collovati e Matteo Materazzi) e spinti dallo stimolo di ottenere, in seguito, un contratto in prima squadra.
Il reality non ha portato fortuna però alla squadra londinese che, al termine dello scorso campionato, è retrocessa in League Two. Il patron della squadra, l’imprenditore italiano Francesco Becchetti, che è anche il proprietario della Tv albanese Agon Channel, ha cercato in tutti i modi di salvare la squadra affidando ad Alessandro Moggi il compito di raddrizzare la stagione. Dopo tre allenatori bruciati in pochi mesi, la panchina era stata affidata in........

lunedì 27 luglio 2015

Lavori frettolosi all'ex Villa Nuccia di Mater Domini a Catanzaro; secondo voci sempre più insistenti si sta realizzando un centro di accoglienza per centinaia di immigrati.

"Sono alcuni giorni che attorno e dentro la struttura dell’ex-Villa Nuccia a Mater Domini i cittadini hanno notato la presenza attiva di qualche decina di operai che stanno lavorando per rimettere a posto i luoghi, ormai abbandonati da alcuni anni. 
Ed i cittadini si sono chiesti, senza che nessuno gli abbia dato alcuna risposta, a cosa erano dovuti quei lavori e quella che appariva chiaramente la fretta di portarli a termine". E' quanto scrive Natale Giaimo, portavoce segreteria Movimento Sociale Italiano-Fiamma Tricolore Catanzaro.

"E di queste domande e di queste richieste - continua la nota - si sono fatti carico i militanti della Sezione Cittadina del Movimento Sociale Italiano-Fiamma Tricolore che, tra ammiccamenti e velate ammissioni, hanno avuto sentore che pare che ai cittadini non dicano che quella struttura sarà adibita a centro di accoglienza per almeno un centinaio di immigrati, che ormai a migliaia ogni giorno sbarcano sulle nostre coste; pare che ai cittadini non dicano che nelle prossime ore ci sarà in Prefettura un vertice per pianificare i particolari dell’operazione; pare che ai cittadini non dicano che questa ubicazione sostituirà quella che era stata prevista a Cavita e che le proteste dei cittadini hanno scongiurato qualche mese fa; pare, infine, che ai cittadini non dicano che lorsignori se ne fregano del fatto che la presenza di un numero così rilevante di immigrati nel quartiere, in un momento in cui sono all’ordine del giorno disordini, proteste, aggressioni, violenze da parte di larghe frange di violenti e delinquenti presenti tra quanti veramente fuggono da guerre, persecuzioni e stermini sperando in una vita migliore, rappresenterebbe una bomba pronta a deflagrare minandone la sicurezza, soprattutto oggi che si stà cercando di rilanciarne la vivibilità sia economica che sociale con l’ubicazione della .........

venerdì 24 luglio 2015

Stasera tutti a Simeri! Per : Una notte per San Sebastiano “Speciale Piccola Lourdes” Premio Solidarietà 2015

                   Una notte per San Sebastiano
                                  “Speciale Piccola Lourdes”
                                                Premio Solidarietà 2015
Stasera appuntamento con l'importante evento estivo catanzarese, il Premio Solidarietà 2015 che sarà assegnato all’attrice Claudia Koll nel corso della terza edizione di “Una notte per San Sebastiano”, il prossimo 24 luglio a partire dalle 21,00, nella frazione Simeri (Cz) all’interno dei ruderi della Chiesa “Collegiata”.
L’evento di beneficenza è stato ideato dal parroco della Parrocchia Santa Maria Assunta di Simeri Don Francesco Cristofaro, conduttore televisivo e radiofonico. Anche per questa edizione l’obiettivo è quello di sostenere “La Piccola Lourdes”, la costruzione di una clinica di riabilitazione per bambini disabili in Burundi, progetto portato avanti dall’Associazione “Le Opere del Padre” fondata dalla Koll. La struttura sarà attrezzata con le più moderne tecnologie e una vasca per la riabilitazione in acqua. Racconta l’attrice: “Il centro riabilitativo intende accrescere l’autonomia delle persone diversamente abili, migliorare la qualità della loro vita, favorirne l’inserimento lavorativo e la loro integrazione all’interno della società facendo loro acquisire valore e dignità umana in quanto persone preziose agli occhi di Dio “.
Durante la manifestazione saranno assegnati altri importanti riconoscimenti. Tra i premiati, l’Associazione U.N.I.T.A.L.S.I. che da tanti anni opera per il sostegno, l’aiuto concreto verso le persone disabili, non solo con i pellegrinaggi a Lourdes e nei vari luoghi mariani, ma anche con il sostegno fattivo nelle varie sottosezioni italiane sparse in tutto il territorio. Ritirerà il premio il Presidente Della Calabria Amelia Mazzitelli.
Altro riconoscimento alla clinica di riabilitazione Aqua Salus di Sellia Marina diretta dal Dott. Roberto Colao che si distingue nel territorio catanzarese per le migliori cure riabilitative con metodi e attrezzature all’avanguardia anche attraverso la riabilitazione in acqua.
Un riconoscimento speciale a Caterina Zaffino e Leonardo Muccari per aver composto una bellissima canzone “Mio Dio Mio Re”, un vero inno alla fede, alla speranza, alla preghiera. Il Premio Solidarietà 2015 è realizzato dal Maestro Orafo Michele Affidato.
La serata, condotta da Paola Russo, giornalista di Padre Pio Tv sarà arricchita dalla testimonianza di Claudia Koll che sarà presente nella ...........

giovedì 23 luglio 2015

La forza è nell'unione dei comuni della presila. Prolifico incontro a Taverna presieduto dal presidente Bruno; presenti tra gli altri anche i sindaci di Sersale, Sellia, Zagarise, Albi, Fossato, Sorbo,Taverna. Prossimo appuntamento a Sersale.

                            L’unione fa la forza. 

Soprattutto se si tratta di mettere insieme le energie, le capacità programmatiche e gestionali dei piccoli Comuni dell’entroterra calabrese che vogliono essere protagonisti di una nuova pagina amministrativa, fatta prima di tutto di sviluppo delle potenzialità che puntano sulle singole identità facendo rete, sfruttando le opportunità offerte dall’Area Vasta. A partire dalle aree interne della provincia catanzarese. Ieri sera, nella sala consiliare del Comune di Taverna, i sindaci e gli amministratori dei Comuni della Presila erano in tanti, per ragionare e valutare le possibilità di creare un’ampia Unione dei Comuni rappresentativa di questa importante parte di territorio. Un confronto costruttivo e partecipato alla presenza del presidente della Provincia di Catanzaro, Enzo Bruno, su iniziativa del neo consigliere provinciale Davide Zicchinella e del sindaco di Taverna, Sebastiano Tarantino. Si tratta di un primo passo verso l’obiettivo di costituire un soggetto amministrativo rappresentativo di quest’area capace di gestire assieme servizi fondamentali come la raccolta dei rifiuti solidi urbani, ma anche guardare alla programmazione di opere viarie e infrastrutturali che siano in grado di rompere un atavico isolamento. Il presidente della Provincia di Catanzaro ha assicurato il sostegno dell’Ente intermedio nella creazione di una Unione dei Comuni che sappia diventare interlocutore della Regione e sviluppare programmazione attrattiva dei Fondi europei.
Presenti, oltre al presidente Bruno, al consigliere Zicchinella e al sindaco di Taverna Tarantino: il sindaco di Sersale, Salvatore Torchia; il sindaco di Sorbo San Basile Luigi Riccelli, e il vice Piero Mancuso; il sindaco di Albi, Gigi Piccoli; il vice sindaco di Albi Antonio Dardano e l’assessore Francesco Marchese; il vice sindaco di Taverna, Wladimir Vavalà e i consiglieri Giuseppe Gigliotti e Salvatore Lia; il sindaco di Fossato Serralta, Domenico Raffaelli; il consigliere comunale di Pentone, Vincenzo Marino; il sindaco di Carlopoli, Mario Talarico.
“È arrivato il momento di ragionare e iniziare una collaborazione vera, autentica – ha esordito il sindaco di Taverna – senza i soliti campanilismi. Fare rete non significa solo gestire i servizi in maniera associata per fare economia di scala e aggredire insieme i problemi, significa anche ragionare insieme in termini di comprensorio”. E quindi “essere protagonisti”, rimarca il consigliere provinciale e sindaco di Sellia, Davide Zicchinella, che sin dal suo insediamento non ha perso occasione di rimarcare di essere portavoce delle istanze dei piccoli comuni che l’hanno sostenuto. Zicchinella si fa portavoce della proposta illustrata assieme a Tarantino e rivolta ai sindaci e agli amministratori presenti: lavorare per creare un’Unione dei Comuni ampia e rappresentativa della Presila, insediando un tavolo di lavoro ad hoc; creare, con il sostegno della Provincia “e sempre con spirito costruttivo”, dice ancora Zicchinella, un’opera strategica di viabilità interna che possa rompere questo isolamento decennale. “Un’opera che sia economicamente sostenibile – ha detto ancora il sindaco di Sellia – ad impatto ambientale limitato, che sia strategica e serva il maggior numero di abitanti. La Provincia può essere protagonista in questo rapporto”.
Gli amministratori presenti hanno apprezzato la....

a seguire anche l'articolo del giornale uscito oggi a firma della giornalista Rosanna Bergamo

martedì 21 luglio 2015

Riceviamo e pubblichiamo: "Ma lo stato dei luoghi di Ruggero è paragonabile e può competere a tanto splendore "

Gentilissimo moderatore di questo blog,un ringraziamento per le informazioni che ci fornisci e in particolare delle notizie dei paesi che ci circondano.




MA I CITTADINI SONO CONTENTI DEI SINDACI CHE HANNO VOTATO?
Ultimamente i vari sindaci del comprensorio non perdono occasione per mettersi in mostra, i tagli di nastri sono all’ordine del giorno ma leggendo i commenti su Facebook ci sono troppo lamentele e quel cambiamento tanto desiderato è rimasto una chimera, qualcuno diceva che doveva finire l’era Amelica riferendosi al sindaco di Sellia Marina ( Amelio) ora rimpianto da molti. Ma le promesse elettorali sono chiuse in qualche cassetto? Il mare è sempre uno schifo, idem il territorio. Si criticava il sindaco Amelio che guardava e faceva fiorire solo la zona a mare dimenticandosi degli altri rioni, adesso non è cambiato niente con la nuova amministrazione si continua a sistemare sempre la stessa zona del mare, certo che i cittadini sono stanchi vedendo queste ingiustizie, possiamo parlare della zona di RUGGERO come quella di Sant’Antonio per non parlare della zona Finocchiaro etc etc
I cittadini oramai sono tutti con il telefonino di ultima generazione fanno foto, video e si possono collegare in tutto il mondo scambiandosi e condividendo di tutto, come fare a smentire tale documentazione? E tutti a mettere in rete i loro lavori i vari sindaci non possono che ripetere le solite frasi, tutta colpa della vecchia amministrazione dimenticando che sono da un anno che amministrano.
Guardate questo video e traete le vostre conclusioni https://www.facebook.com/francesco.lorusso.560/videos/978036948896043/?fref=nf
Hanno ragione i cittadini?  Dobbiamo da subito indignarci e mettere in rete quello che abbiamo, non avete paura a commentare quando...........

lunedì 20 luglio 2015

Sotto un sole cocente i lavoratori stagionali dell'ex Robinson rivendicano il rispetto degli accordi da troppo tempo disattesi



Tutti in strada, braccia conserte sotto un caldo cocente. Striscioni, urla e bandiere del sindacato. I lavoratori stagionale del Simeri Village avanzano la protesta. Secondo quanto riferito da Francesco Scarpino, segretario provinciale del sindacato: “l’azienda non ha rispettato gli accordi conclusi a Roma a suo tempo che prevedevano in caso di acquisizione di un nuovo villaggio di dare priorità al personale stagionale già assunto negli anni precedenti cosa che è stata fatta ma non per tutti i lavoratori. Sono una decina di loro quelli rimasti incomprensibilmente fuori. Ogni richiesta di incontro con la Valtur per chiarire la vicenda non ha sorto risultati sperati”. Una ventina di lavoratori, dunque, hanno deciso di portare avanti la loro battaglia in una caldissima domenica di luglio. “I nostri diritti basilari non vengono riconosciuti- sostengono i lavoratori – e siamo arrivati al punto da non conoscere i nostri orari di lavoro”. Una situazione insostenibile che ha portato i manifestanti in strada causando anche alcuni disagi al traffico della zona.  “Nelle prossime ore- ha spiegato la Uiltucs-  inviteremo l’ispettorato del lavoro a fare veramente chiarezza  sperando che non impieghi molto tempo prima di intervenire e risolvere la questione. Inoltre ricordiamo che sono rimasti fuori  lavoratori che hanno consegnato il diritto di precedenza e alcuni di quelli assunti sono comunque stati assunti  sono solo personale esterno, facendo si che ........

giovedì 16 luglio 2015

Il Ministero dello Sviluppo Economico concede al comune di Simeri Crichi un contributo per la realizzazione di un impianto fotovoltaico

Impianto fotovoltaico
CONTRIBUTO AL COMUNE DI SIMERI CRICHI

Lo scorso 25 giugno, la giunta comunale di Simeri Crichi, guidata dal sindaco Marcello Barberio, aderiva al bando pubblico CSE 2015, del 28 maggio, per la concessione di contributi a fondo perduto per la realizzazione d’interventi di efficientamento energetico a servizio della scuola primaria della località Roccani di Simeri Crichi, producendo gli allegati tecnici previsti e per un importo complessivo di 179.000 euro.
In data odierna il Ministero dello Sviluppo Economico ha decretato (NO153-CZ-1, prot. 15541 del 15.07.2015) la concessione all’Amministrazione Comunale di Simeri Crichi di un contributo di 110.105 euro a fondo perduto, a valere sulla linea di attività 2.7 “interventi di efficientamento  energetico nell’ambito di azioni integrate di sviluppo urbano sostenibile”. In sostanza il contributo riguarda sia gli interventi d’impianto fotovoltaico connesso in rete (euro 42.800) sia d’impianto a pompa di calore per la climatizzazione (euro 39.000) che del relamping. Il costo sarà a totale carico del Programma Operativo Interregionale Energie Rinnovabili e Risparmio Energetico FESR 2007/2013.

                                                                 
Ne danno notizia sia l’assessore alla cultura Adriana Maria Nagero (nella foto) che il delegato di Simeri Mare Luciano Corapi.
Le procedure per gli acquisti sono quelle del mercato telematico del MePA (Mercato Elettronico della Pubblica Amministrazione) . Le procedure per l’accesso al contributo sono “ a sportello”, cioè a chi arriva prima, in una sorta di clid day. L’ulteriore finanziamento si aggiunge agli .........

mercoledì 15 luglio 2015

Un anno fa a Sersale partiva la differenziata. Come sta procedendo? quali sono le percentuali di raccolta? Quanto costa il servizio ? Ci saranno benefici per i cittadini sulle future bollette?

In questi giorni, un anno fa, l’Amministrazione Comunale avviava l’innovativo servizio di raccolta differenziata Porta-a-Porta. A maggior ragione, da oggi è iniziato il servizio di raccolta dell’umido. Il servizio prevedeva che:
  • la ditta appaltatrice provvede alla raccolta delle frazioni valorizzabili (vetro-plastica-carta) e della frazione non differenziabile (umido/indifferenziata) e al conferimento presso gli impianti regionali di smaltimento o i consorzi per il riciclo; e alla comunicazione e informazione delle relative percentuali agli uffici comunali;
  • la ditta appaltatrice “potrà beneficiare direttamente dei corrispettivi del Conai o altri consorzi di riciclaggio, in quanto con la firma del contratto relativo al presente appalto, sarà automaticamente delegato dall’Amministrazione Comunale a percepire gli introiti”;
  • “Per tutti gli altri rifiuti, è posto a carico dell’Appaltatore [quindi del bilancio comunale], e compensato col canone d’appalto per tutta la durata dello stesso, il costo dello smaltimento e/o trattamento presso impianti di riferimento della stessa Ditta” – il canone di appalto ammonta a circa € 72.000+IVA;
 
In origine si era pensato di incentivare “il privato” permettendo alla ditta di stipulare convenzioni per il recupero dei corrispettivi per il riciclato in aggiunta ai guadagni di appalto, mentre il comune pagava il conferimento dell’indifferenziato agli impianti regionali. Dai dati forniti dagli uffici comunali non ci è dato sapere se e quanto abbia guadagnato la ditta. Dal 1-11-2014 al 30-10-2015 si prevede invece un nuovo capitolato speciale d’appalto in cui è il comune a introitare gli eventuali guadagni dalla differenziata mentre alla ditta spetta solo:
  • Servizio di pulizia e spazzamento strade per un importo di € 60.974;
  • Servizio Porta-a-Porta: Raccolta e trasporto RSU Indifferenziati + Raccolta frazione organica + Servizio mobile raccolta ingombranti = € 171.647.
 
Quindi 232.000€ per un servizio di raccolta della frazione organica partito con nove mesi di ritardo (senza la fornitura dei sacchetti biodegradabili) e per un servizio ingombranti da effettuarsi ancora in discariche a cielo aperto o nei nostri garage!
I dati di cui disponiamo, aggiornati al marzo 2015 ci permettono di fare un primo bilancio. Premessa utile: nel 2013 il Comune di Sersale ha avviato agli impianti regionali circa 1600 ton di rifiuti e sostenuto costi di smaltimento che si traducono in 519.000€ di TARES totalmente a carico dei cittadini. Dai dati relativi al 2014 non abbiamo contezza specifica della quantità di rifiuti sversati agli impianti regionali, addirittura dei primi mesi di differenziata mancano le pesate. Per il resto sappiamo solo che:
 
PERIODO
INDIFFERENZIATO/UMIDO (TON)
CARTA-VETRO-PLASTICA (TON)
TOTALE (TON)
% DIFFERENZIATA
Ottobre
91,3
39,4
131
30%
Novembre
76
20
96
21%
Dicembre
87
14
101
14%
Gennaio
17
34
51
33%
Febbraio
84
16
100
16%
Marzo
87
18
105
17%
 
Perciò:
a)      La quantità di rifiuti prodotta continua ad aggirarsi intorno alle 1600 tonnellate (una media mensile di 100-110 ton);
b)      La percentuale media di differenziata si aggira intorno al 22% (27% nel I trimestre 2015);
c)      Non è possibile conoscere gli impianti a cui vengono convogliate le frazioni valorizzabili e il relativo introito per il comune (o la ditta);
d)     Per riflesso, se dalla TARES 2013 di 418.000€ si è arrivati alla TARI 2014 di 519.000€, la TARI 2015 che pagheremo per i rifiuti prodotti nel 2015 aumenterà sensibilmente!
 
Secondo noi il Servizio Rifiuti così come è impostato non .....

martedì 14 luglio 2015

Crea un falso profilo di donna sexy su facebook per attirare uomini del catanzarese ma al primo incontro arrivano le minacce con richieste di soldi; arrestato un giovane di 28 anni

E' accaduto a Catanzaro dove gli agenti della squadra mobile e della

 polizia postale hanno arrestato Domenico Corapi, di 28 anni.


Si è finto donna per incontrare un giovane che poi, insieme ad un complice, ha rapinato. E' accaduto a Catanzaro dove gli agenti della squadra mobile e della polizia postale hanno arrestato Domenico Corapi, di 28 anni. La vittima ha contattato Corapi su un sito internet e quest'ultimo ha finto di essere una donna disponibile ad incontri di sesso. I due si sono incontrati nella periferia di Catanzaro e Corapi, con il complice che è in via di ......

lunedì 13 luglio 2015

Villaggio Mancuso; forte esplosione in un appartamento per una fuga di gas coinvolte 4 abitazioni gravemente ferita una donna trasferita al centro grandi ustioni di Catania

Un'esplosione è avvenuta questa mattina, poco prima delle 8, in un appartamento al villaggio Mancuso, nella zona montana del comune di Taverna, in provincia di Catanzaro. La deflagrazione ha coinvolto quattro abitazioni poste al primo piano e la mansarda di uno stesso stabile. 

Una potente esplosione è avvenuta in un appartamento di Villaggio Mancuso, nella Sila catanzarese. La causa dell’incidente pare sia stata la fuga di gas da una bombola situata in un appartamento al cui interno vi era una coppia. La donna è rimasta gravemente ferita ed è stata trasferita nel centro Grandi Ustionati Cannizzaro di Catania, mentre l’uomo è illeso.
Coinvolti nell'esplosione tre appartamenti andati completamente distrutti. Sul posto carabinieri e vigili del fuoco che indagano per accertare la causa dello scoppio.
h 16:46 | Il fatto è avvenuto questa mattina alle ore 7:45, sul posto i vigili del fuoco del comando provinciale di Catanzaro che hanno constatato l'interessato di quattro abitazioni, poste al primo piano ed alla mansarda di uno stesso stabile, è il ferimento della coppia.
La deflagrazione ha provocato l'abbattimento delle pareti divisorie degli appartamenti e il cedimento del solaio per....

sabato 11 luglio 2015

I carabinieri della stazione di Sersale hanno tratto in arresto M.D. di 34 anni deve espiare una pena per molestie, danneggiamenti, resistenza a pubblico ufficiale.

Un uomo di 34 anni, M.D., residente a Mandello Del Lario, in provincia di Lecco, ma domiciliato a Cerva, nel catanzarese, è stato arrestato dai carabinieri della Stazione di Sersale su ordinanza del tribunale di Catanzaro.

L'uomo deve espiare una pena residua di un anno, cinque mesi e cinque giorni. La pena si riferisce ad una condanna per i reati di danneggiamento, molestie, resistenza a pubblico ufficiale e lesioni personali. L'arrestato e' stato associato alla casa circondariale di Catanzaro, a disposizione dell'autorità giudiziaria. Il tribunale ha così sospeso una precedente sospensione della pena, ordinando l'arresto per completare il .......

venerdì 10 luglio 2015

Scoperti a Catanzaro 4 finti ciechi con l'indennità dell' Inps per cecità totale, andavano da soli in palestra nei supermercati davano indicazioni stradali precise anche ai finanzieri che l'hanno filmati.

Quattro finti ciechi sono stati scoperti e denunciati per truffa dalla Guardia di finanza di Catanzaro. Per la loro finta cecità le quattro persone hanno percepito indennità per complessivi 400 mila euro. I quattro denunciati, segnalati anche alla Corte dei conti per il danno erariale che hanno provocato, sono stati individuati attraverso un screening di 500 posizioni pensionistiche. I finanzieri hanno concentrato l'attenzione su quattro persone ed hanno scoperto la truffa.

C’era chi circolava liberamente e senza difficoltà nei mercati rionali o nei supermercati per fare acquisti; chi invece passeggiava in pieno centro o nel traffico disimpegnandosi da ostacoli; chi addirittura fornivaindicazioni stradali ai finanzieri stessi che si fingevano turisti o passanti; infine, chi utilizzava tranquillamente i mezzi pubblici e addirittura andava in palestra ad allenarsi e dove, con dovizia ed accuratezza, sceglieva e montava gli strumenti da body-building.
Il nucleo di polizia tributaria della Guardia di finanza di Catanzaro, nell’ambito di un’attività rivolta alla tutela della spesa pubblica, ha eseguito dei controlli sui pagamenti da parte dell’Inps di indennità a favore di persone affette da patologie invalidanti.
Lo “screening” è iniziato con un esame preliminare di ben 500 posizioni pensionistiche per poi restringersisu quattro soggetti che erano stati dichiarati, nel tempo, e dalle commissioni Asl ed Inps, come invalidi per "cecità assoluta". Sono scattati così pedinamenti e appostamenti da parte dei militari che hanno verificato che gli stessi svolgevano, ed in completa autonomia, svariate attività come "normo-vedenti".
I “falsi ciechi” avrebbero pertanto beneficiato indebitamente, nel........

giovedì 9 luglio 2015

Si trova nella Presila ( ma Cosentina) il comune più "riciclone" della Calabria con ben 89,9% di raccolta differenziata. Assente dalla classifica il comune di Sellia. Nella classifica regionale non compare nessun comune della provincia di Catanzaro.



Casole Bruzio è il comune "riciclone" da primato. Municipio virtuoso 

premiato a Roma da Legambiente. Tra i primi cinque comuni 

che si sono distinti per i risultati conseguiti nella raccolta differenziata 

troviamo:  Pietrafitta, Trenta, San Vincenzo la Costa e San Fili, 

tutti in provincia di Cosenza



E' Casole Bruzio in provincia di Cosenza, al di sotto dei 10mila abitanti, il comune "riciclone" da primato regionale tanto da entrare nella classifica delle Regioni d'Italia che hanno suerato il 65% di raccolta differenziata. Il comune della presila cosentina ha raggiunto l'89.9% di raccolta differenziata. Un municipio virtuoso premiato oggi a Roma da Legambiente nell'ambito della XXII edizione di "Comuni Ricicloni". Tra i primi cinque comuni ricicloni calabresi, al secondo posto troviamo Pietrafitta, seguono i comuni di Trenta, San Vincenzo La Costa e San Fili, tutti della provincia di Cosenza. Dal sesto posto in poi, fuori classifica, ci sono i comuni di Pedace, Saracena, Serra Pedace e Zumpano. Delle altre province calabresi, al decimo posto, si classifica il comune di Roccella Jonica (Rc).Presente alla cerimonia, anche il Comune di Cosenza che lo scorso anno ha ricevuto il premio Conai come migliore start up 2014. È stato illustrato, nell'occasione, il prosieguo del sistema virtuoso di raccolta porta a porta che il comune di Cosenza sta portando avanti, al fine di ottimizzare le modalità per raggiungere e superare l'obiettivo del 65%. Presentato anche un video che mostra il passaggio dal modello di raccolta differenziata aggiuntiva stradale, al sistema "porta a porta".Solo 10 comuni ricicloni su 409 municipi calabresi sono un risultato insoddisfacente, ma che mostra alla politica la strada da seguire, con volontà e determinazione. «I risultati ottenuti – ha detto il presidente di Legambiente Calabria, Francesco Falcone – evidenziano ancora una volta una Calabria che arranca, con l'assenza di province come quelle di Catanzaro, Crotone, Vibo Valentia e Reggio Calabria, fatta eccezione per il comune di Roccella Jonica. La virtuosità del Comune di Cosenza e di molte amministrazioni della provincia cosentina devono rappresentare una leva per far decollare un virtuoso ciclo integrato dei rifiuti. Nonostante le difficoltà in cui versa il sistema impiantistico regionale, dobbiamo dimostrare che.........

mercoledì 8 luglio 2015

Finalmente scovato Un uomo di 42 anni autore di una lunga serie di ricatti a luce rosse consumate su internet convinceva le sue vittime a spogliarsi in webcam per poi ricattarle spacciandosi anche per carabiniere.

 Avvisi di garanzia, e qualche rinvio a giudizio, per un uomo di 42 anni che adescava le sue vittime via chat e le convinceva ad esibirsi in spettacoli hot davanti alla webcam. Quindi spacciandosi per carabiniere si faceva inviare del denaro


Una lunga serie di ricatti a luce rosse consumati su internet.

Avete mai chattato con una certa “Lailaskype”? E il nickname “Marika4Skype” vi dice qualcosa? Se cascate dalle nuvole, buon per voi. Diversamente, siete tra le vittime di un cosentino di 42 anni, sospettato di essere l’autore di una lunga serie di ricatti a luce rosse consumati su internet.
Dopo essere stato individuato dalle forze dell’ordine, l’uomo si è visto piovere addosso una serie di avvisi di garanzia, alcuni dei quali sfociati già in rinvii a giudizio, da Procure e Tribunali di tutt’Italia: da Velletri a Imperia passando per Lecco, Rimini, Gorizia, Reggio Calabria e altre ancora. Sono almeno 15 i procedimenti penali aperti a suo carico in ogni angolo dello Stivale. Di tutt’Italia, infatti, erano le sue vittime, adescate nelle videochat e convinte a esibirsi in spettacoli piccanti davanti a una webcam. Gli ignari internauti, infatti, non sapevano che il loro interlocutore fosse un truffatore, pensavano di aver a che fare con ragazze, in alcuni casi minorenni. Un eccesso di disinvoltura che è costato loro carissimo in termini di serenità.
Dopo aver “giocato” con loro, infatti, il 42enne concordava un appuntamento con gli ormai infoiati chatter, facendosi dare i loro numeri di telefono: è il prologo alla successiva estorsione. Le vittime di turno, infatti, venivano ricontattate dal sedicente «maresciallo Asparita» e minacciate di brutto: spacciandosi per carabiniere, il cosentino le informava che, contro di loro, era stata sporta una denuncia per pedofilia. Per fortuna, però, la situazione si sarebbe risolta nel caso in cui avessero versato una sommetta sulla Postepay da lui indicata. La cifra poteva spaziare da trecento a cinquecento euro, in un caso ne erano stati richiesti 1900. A volte il gonzo abboccava, in altre occasioni però ha sporto denuncia. Denunce vere stavolta, che nel.............