lunedì 31 agosto 2015

Scoperta una rigogliosa piantagione di Marijuana con piante alte circa 2 metri Il tutto in una zona di campagna vicinissima alle abitazioni di Catanzaro Lido.

La polizia scopre 5.730 arbusti a Catanzaro Lido 

La piantagione è stata scoperta nel corso di controlli 

predisposti dal questore di Catanzaro, Giuseppe Racca.

Una  coltivazione con 5.730 piante di marijuana è stata scoperta e sequestrata a Catanzaro dagli agenti della squadra mobile e del commissariato di Lido.
La piantagione è stata scoperta nel corso di controlli predisposti dal questore di Catanzaro, Giuseppe Racca. Le piante avevano raggiunto l’altezza massima di circa un metro e mezzo. La scoperta è stata fatta a Catanzaro Lido, nella zona di campagna compresa tra via Eraclea, Sicilia e Izzi De Falentia.
Gli agenti della polizia di Stato hanno avviato le indagini per individuare le ....

sabato 29 agosto 2015

Le precisazioni del Sindaco di Sersale Avv. Salvatore Torchia sulle decisioni prese durante l'importante seduta consiliare del 18 agosto scorso.

COMUNE DI SERSALEStemma06
Nella seduta consiliare del 18 agosto scorso, il Consiglio Comunale di Sersale ha esaminato ed approvato importanti pratiche amministrative.
La maggior parte dei 21 punti posti all’ordine del giorno ha riguardato il bilancio di previsione 2015 ed i suoi allegati, tra i quali le aliquote e tasse (TARI, TASUI, IMU, PUBBLICITA’, TOSAP, IRPEF) che non hanno subito alcun aumento e sono rimaste invariate. In particolare il Sindaco e la maggioranza hanno messo in evidenza il mancato aumento della TARI (tassa sui rifiuti), la conferma di tutte le agevolazioni ed il fatto che, grazie all’avvio della raccolta differenziata con il sistema “porta a porta” si è già avuto modo di raggiungere dei risultati soddisfacenti che aumenteranno nel tempo quando l’intero sistema entrerà a regime e, quando, soprattutto, l’intero sistema regionale non farà registrare tutti i disagi e i disservizi che ancora oggi si registrano, oltre ai continui aumenti che si verificano nelle tariffe fissate dalla Regione Calabria per il conferimento dei rifiuti, che dal 1° gennaio del 2015 sono aumentate di circa il 50% .
L’approvazione da parte della maggioranza, con il parere favorevole del Revisore dei Conti, del bilancio di previsione 2015 è stata preceduta dalla relazione dell’assessore Giuseppe Perri che ha messo in evidenza come, malgrado i continui tagli ai trasferimenti erariali e la complessiva situazione di crisi che interessa l’intera nazione, tutti gli aspetti della vita della comunità vengano presi in considerazione,  a partire dalla scuola, dalla cultura, dallo sport, dal turismo, dalla protezione civile, dall’ambiente dal sociale, dal mondo produttivo, dall’agricoltura, dall’urbanistica, per finire all’importante settore delle opere pubbliche che, nell’anno 2015 vedrà i seguenti interventi:
1)realizzazione, nell’edificio della scuola media “Giuseppe Bianco”, del nuovo impianto termico, con la sostituzione della caldaia, l’inserimento di valvole termostatiche, la realizzazione dell’impianto antincendio, il rifacimento di alcun bagni ed altri interventi; 2)completamento dei lavori di riqualificazione (infissi esterni, bagni, sistema antincendio, rifacimento pavimento palestra, ecc…) della scuola elementare “Carmela Borelli”; 3) riqualificazione esterna della scuola media “Giuseppe Bianco” (cappotto esterno, isolamento termico del tetto, recinzione sterna, ecc…); 4)completamento dell’impianto sportivo polivalente coperto; 5) completamento dell’area di accoglienza “Valli Cupe”; 6)completamento della strada “Valli Cupe”; 7)completamento della strada “Cipino-Melissaro” che porta alla cascata dell’Inferno; 8) una serie di interventi sulle strade esterne; 9) completamento della rete museale nel centro storico con la riqualificazione di Via Parini; 10) completamento dei lavori del “Museo di Sersale” nel Palazzo Comunale; 11) realizzazione di un impianto fotovoltaico sul palazzo comunale e la sostituzione di tutti i corpi illuminanti dello stesso palazzo; 12) adeguamento sismico degli edifici del Centro Integrato di Servizi “Palmieri Gentile” (ex mattatoio); 13) realizzazione di opere complementari dell’area di accoglienza “Valli Cupe”.
Un totale di opere per oltre 3.600.000,00, cui deve aggiungere l’ulteriore finanziamento di € 450.000,00 ottenuto dal Comune di Sersale per il plesso della scuola media “Giuseppe Bianco” nell’ambito del piano triennale dell’edilizia scolastica di recente varato dalla Regione Calabria.
Una mole di investimenti e di interventi che danno il senso della grande capacità ed efficacia dell’azione amministrativa dell’amministrazione a guida “Progetto Sersale”.
Inoltre, oltre all’approvazione della carta del servizio idrico comunale, del piano delle alienazioni e valorizzazioni, di alcune importanti pratiche urbanistiche, tra le quali il regolamento per l’utilizzo dei parco giochi comunali, in particolare di quello in corso di ultimazione nell’area accoglienza “Valli Cupe” (ex area Vallone), la definizione di criteri per fissare agevolazioni sul contributo di costruzione, l’approvazione di una deroga per consentire la realizzazione di un’attività produttiva e l’autorizzazione al Sindaco per attivare le procedure per le unioni di comuni, il Consiglio Comunale, su proposta della maggioranza e del Responsabile dell’area Tributi dr. Filippo Condino, ha approvato il regolamento per la istituzione del “baratto amministrativo”.
Il baratto amministrativo, previsto dall'art. 24 della legge 11/11/2014 n. 164, consiste nella possibilità di consentire alle fasce deboli della popolazione riduzioni o esenzioni dei tributi in cambio di azioni per la riqualificazione del territorio comunale.
Molti cittadini, a causa delle difficoltà economiche, infatti, non riescono a pagare in tutto o in parte i tributi comunali e, quindi, il “baratto amministrativo” può rappresentare un valido aiuto alle famiglie in difficoltà.
Il sindaco ha evidenziato che tale importante atto amministrativo si.......

giovedì 27 agosto 2015

Il Canyon Valli Cupe del comune di Sersale entra tra le meraviglie dell'elenco del Corriere della Sera " Perchè siamo felici di essere Italiani"


100 buoni motivi per amare L'Italia

E’ inutile negarlo. Alcuni aspetti dell’Italia ci addolorano, alcune vicende ci imbarazzano: anche perché ne siamo, spesso, corresponsabili. Ogni giorno occupano le pagine dei giornali, che hanno il dovere di raccontarle. Altre cose, per fortuna, ci rendono orgogliosi. Eccone cento in ordine sparso. Non è una classifica ragionata: è un elenco del cuore. Ecco perché, nonostante tutto, siamo felici di essere italiani. 

di Beppe Severgnini,

CALABRIA, IL CANYON VALLI CUPE


Caro Beppe, nel tuo elenco divenuto “cult” del “Perchè siamo felici di essere italiani” ( http://bit.ly/1MvAVp5 ) hai inserito al n. 44 “Perché abbiamo il mare, le montagne, le colline, la pianura, città poetiche, isole profumate, fiumi vivaci e grandi laghi. Certo, mancano il Gran Canyon e la Grande Muraglia. Ma ci stiamo organizzando”.
Per quanto riguarda il Gran Canyon anche se non sarà come quello del Colorado, te ne segnalo uno in Calabria. Si tratta del Canyon Valli Cupe (dicono fra i più grandi d’Europa) – nel Comune di Sersale in provincia di Catanzaro. Per la Grande Muraglia, di questi tempi, invece è meglio non........


mercoledì 26 agosto 2015

Compie due scippi in poco tempo il primo a Sellia Marina il secondo a Catanzaro Lido Subito identificato e arrestato un giovane di 24 anni

Avrebbe scippato un anziano portandogli via la catenina che indossava al collo per poi fuggire a bordo di un'autovettura che lo avrebbe aspettato con il motore acceso e con alcuni complici a bordo. 


Sul posto sarebbe intervenuta una pattuglia della Squadra Volante cheha raccolto le notizie fornite dalla vittima dello scippo e da alcuni testimoni, verificando i filmati delle telecamere di videosorveglianza collegate alla sala operativa. Grazie a queste attività è stato possibile ricostruire i movimenti dell'autovettura utilizzata per la fuga del secondo furto avvenuto a Catanzaro Lido. La collaborazione con il Comando delle Stazioni dei carabinieri di Botricello e di Sellia Marina, ha anche permesso di appurare che lo stesso autoveicolo era stato usato un altro scippo a Sellia Marina.Le notizie fornite dalla vittima dello scippo e da alcuni testimoni, le verifiche dei filmati delle telecamere di videosorveglianza collegate alla Sala Operativa, dalla quale gli Agenti del 113 informavano il personale della Volante che il veicolo usato per lo scippo, da più giorni circolava nel territorio di Catanzaro, ed ancora, i controlli incrociati, con la collaborazione del Comando delle Stazioni dei carabinieri di Botricello e di Sellia Marina, consentivano in brevissimo tempo di identificare il veicolo usato dal ladro e dai suoi complici, lo stesso mezzo che era stato utilizzato qualche ora prima per un altro scippo in Sellia Marina. La Squadra Volante, acquisita la precisa descrizione dell’aspetto dello scippatore, impegnava il proprio personale in un minuzioso ma rapido vaglio dei dati in possesso, riuscendo ad individuare, in circa 24 ore, il malfattore autore dello scippo, Rotundo Umberto F. 24enne, che vanta numerosi precedenti tra cui diversi specifici, il quale è stato denunciato alla competente Autorità Giudiziaria, per il .....

martedì 25 agosto 2015

Importante scoperta da parte dei ricercatori dell'ateneo universitario di Catanzaro. Grazie a un test si potrà prevedere il sorgere del diabete con 5 anni di anticipo


Ricercatori dell'Ateneo calabrese hanno partecipato all'importante scoperta che permette di gettare le basi per una importante azione di prevenzione in una malattia in grande espansione
E’ possibile prevedere il diabete entro i prossimi 5 anni anche in chi non è a rischio, attraverso nuovi parametri di lettura - mai utilizzati fino ad ora - di un test economico e comunemente impiegato noto come curva glicemica e spesso usato in gravidanza. Lo studio tutto italiano pubblicato sul Journal of ClinicalEndocrinology & Metabolism apre scenari di prevenzione ed è stato condotto dal professor Giorgio Sesti, presidente eletto della Società Italiana di Diabetologia, assieme ai ricercatori dell’Università "Magna Graecia" di Catanzaro e dell’Università di Roma Tor Vergata.
Grazie, dunque, anche al contributo dei ricercatori calabresi sarà possibile realizzare una vera prevenzione precoce in chi è ora considerato sano, e che lo è ancora effettivamente, ma che corre un grave rischio di ammalarsi.
Il test da carico di glucosio o curva glicemica viene realizzato misurando la glicemia di base e fatto due ore dopo l’ingestione di 75 grammi di glucosio.
Lo studio dimostra l’importanza di valutare la glicemia anche dopo un’ora, per scoprire persone ad alto rischio, categoria fino ad ora ignorata, sulla quale però ora si può intervenire con una vera strategia preventiva precoce per cercare di arginare l’epidemia.
In sostanza è stata identificata una nuova categoria di persone con "pre-diabete" nelle quali una glicemia uguale o superiore a 155 mg/dl, dopo un’ora dal test di carico orale di glucosio (cioè dal momento in cui si beve un liquido con glucosio le cui....

lunedì 24 agosto 2015

Sellia Marina oggi alle 19 importante fiaccolata promossa dall'Associazione Basta Vittime sulla 106 con il patrocinio del comune In ricordo del piccolo Matteo Battaglia e di tutte le vittime della 106 la strada della morte.

L’Associazione “Basta Vittime Sulla Strada Statale 106” con il patrocinio dell’Amministrazione comunale di Sellia Marina
 ha organizzato per oggi 24 agosto una Fiaccolata in ricordo del piccolo Matteo Battaglia e di tutte le vittime della S.S.106 in Calabria. L’iniziativa avrà luogo a Sellia Marina a partire dalle ore 19:00 nella Chiesa Stella Maris a due anni esatti dalla scomparsa di Matteo. Inizierà, presieduta dai Parroci Don Raffale e Don Giuseppe, la Santa Messa. A seguire avrà luogo la fiaccolata che terminerà con gli interventi istituzionali previsti. L’Associazione invita alla partecipazione numerosa al fine di dimostrare in modo pacifico e civile quanto sia importante difendere la vita sulla famigerata “strada della morte”: è importante la massima adesione dei cittadini, della Associazioni, della Istituzioni, ecc. al fine di sensibilizzare l’opinione pubblica non solo sulla necessità di ammodernare una strada definita dall’Istat la più pericolosa d’Italia ma anche gli automobilisti ad un comportamento più corretto e rispettoso delle regole sulla S.S.106.

All'iniziativa, voluta dall'Amministrazione Comunale di Sellia Marina che ha dimostrato una grande attenzione ed una sensibilità molto alta rispetto al problema dell’incidentalità e della mortalità stradale sulla S.S.106, parteciperà il Primo Cittadino Francesco Mauro. L’Associazione, infine, tiene a precisare che l’intera iniziativa è stata definita e coordinata con l’assenso della Famiglia Frangipane che ringraziamo per il supporto, per le idee e per la grandissima collaborazione fornita ma anche per la.....

sabato 22 agosto 2015

Arrestato con l'accusa di detenzione di sostanze stupefacenti I carabinieri di Catanzaro coadiuvati dalle compagnie di Sellia Maria e di Girifalco scoprono all'interno di un abitazione ben 43 dosi di cocaina.

Un  uomo di 67 anni, F.B., è stato arrestato con l'accusa di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. La scoperta è stata fatta nel corso di un blitz notturno dei carabinieri della compagnia di Catanzaro insieme ai colleghi delle compagnie di Girifalco e Sellia Marina, nei quartieri a sud di Catanzaro del capoluogo.

All'arrivo dei militari, l'uomo sarebbe stato avvisato da un complice, con un fischio, della possibile perquisizione ed avrebbe così gettato dalla finestra un involucro con dentro 43 dosi di cocaina, per un peso complessivo di 17 grammi. I militari, però, si erano appostati in precedenza nei pressi dell'abitazione, riuscendo a recuperare subito il sacchetto del valore di oltre due mila euro. Il....

venerdì 21 agosto 2015

Spara tre colpi alla testa contro la statua di San Padre Pio. Arrestato un uomo di 53 anni nel catanzarese il quale nella propria abitazione aveva un vero arsenale

Ha esploso tre colpi di pistola contro la statua di Padre Pio, nel Catanzarese, ma dopo poche ore è stato identificato ed arrestato. Nella sua abitazione, i carabinieri hanno rinvenuto anche l'arma utilizzata e decine di proiettili di vario calibro. Le indagini sono scattate dopo che, la scorsa notte, era avvenuto il danneggiamento della statua del santo, posizionate in via Variante, nel comune di Montauro.

La statua era stata colpita con tre colpi di arma da fuoco al volto. I carabinieri sono arrivati a identificare un uomo di 53 anni, Pantaleone Carmelo Froio, residente in Svizzera ma domiciliato nella cittadina calabrese, e hanno così avviato una perquisizione domiciliare rinvenendo, sotto il materasso, una pistola semiautomatica marca Firebild calibro 9, un caricatore con sette proiettili, sette bossoli già esplosi, una ogiva deformata e 23 proiettili calibro 9, insieme a quattro coltelli di grosse dimensioni. Inoltre, i militari dell'Arma hanno trovato all'interno di un televisore altri 50 proiettili calibro 38 special. L'arma è risultata non...

giovedì 20 agosto 2015

Sersale: Sintesi dell'importante consiglio comunale del 18.8.2015

Nella seduta odierna del Consiglio Comunale sono stati trattati diversi punti all'o.d.g.
Prioritariamente si è discusso di bilancio di previsione 2015, ma è stato necessario approvare alcuni atti propedeutici.
Più nello specifico il consiglio comunale ha approvato il Piano economico-finanziario TARI e le relative rate di pagamento. Le aliquote TASI, IMU, Imposta pubblica sulle affissioni, TOSAP, Tariffe idriche, l'addizionale IRPEF. Si tratta di provvedimenti da adottare annualmente e l'Amministrazione ha avuto l'orientamento di mantenere invariate le tariffe rispetto all'anno scorso. Una scelta apprezzabile soprattutto in questi tempi di crisi in cui i contribuenti faticano ad arrivare alla fine del mese.
Tuttavia in consiglio abbiamo sottolineato come, a riguardo della TARI, sebbene si mantengano invariate le tariffe dobbiamo registrare che non c'è contenimento dei costi del servizio. Anche quest'anno in bilancio verranno iscritti 519.000€ a carico dei contribuenti: questo ci dimostra cheattualmente a Sersale, differenziata o meno, i rifiuti costano cari.
E senza una riduzione della TARI, il rischio di ingenerare nel cittadino la percezione di inutilità della differenziata è alto. Invece da sempre sosteniamo che l'avvio a riciclo del materiale differenziato potrebbe consentire al Comune di recuperare circa 100.000€ da utilizzare per calmierare la tariffa o potenziare il servizio. Allo stato attuale l'impegno dei cittadini che ha portato ad una percentuale di differenziata del 20% viene vanificato dal costo di conferimento in discarica dei singoli materiali: 90€/ton circa per l'umido, 70€ per la plastica e carta, 20€ per il vetro. Parliamo di costo e non di guadagno!
Il consiglio ha anche discusso le Tariffe Idriche e l'Approvazione della Carta dei Servizi Idrici. Con l'occasione abbiamo sottolineato i continui disagi legati agli stop dell'impianto di potabilizzazione dovuti ai frequenti temporali; abbiamo chiesto se l'Amministrazione Comunale abbia sollecitato SoRiCal ad interventi per ridurre i disagi, come la realizzazione di un  invaso di riserva per sopperire alle carenze da blocco e maltempo. L'Amministrazione ha risposto che attualmente l'impianto è dotato di una vasca di sedimentazione che, sebbene non risolva il problema, quantomeno può aiutare nelle fasi di disservizio; tuttavia SoRiCal non ha ancora provveduto - da anni! - alla sua attivazione.
Inoltre, lungo il sentiero tracciato in questi anni dalle lotte popolari per la difesa dell'acqua come bene comuni abbiamo chiesto l'emendamento della carta: da un lato, ribadendo il diritto umano all'acqua; dall'altro, introducendo una rendicontazione annuale sullo stato delle acque e della rete da parte degli uffici. Tutto ciò per accrescere l'autocoscienza dei cittadini su un uso parsimonioso e intelligente della risorsa idrica.
Condividendo le finalità delle proposte dell'ufficio urbanistica, come minoranza abbiamo votato a favore del Regolamento per l'uso dei Parco giochi comunali, per la riduzione dei contributi di costruzione, per le sanzioni contro gli abusi edilizi, il Regolamento per il "baratto amministrativo".
Il Regolamento per l'uso dei Parco giochi comunali disciplina l'uso e il rispetto delle aree destinate ai bambini per accrescere il rispetto di spazi comuni di socializzazione e il senso civico.
Quello per la riduzione del contributo di costruzione riguarda gli immobili "dismessi o in via di dismissioni" per i quali è prevista una riduzione del 30% per gli interventi di ristrutturazione edilizia volti al recupero di immobili ubicati ad esempio nel centro storico.
Il Regolamento sul Baratto Amministrativo è stato introdotto recentemente dalla L 164/2014 e permette ad alcune fasce di contribuenti particolarmente svantaggiata di contribuire al pagamento delle tasse barattando l'importo con un monte ore di lavoro da destinarsi ad utilità pubblica.
Nello specifico viene istituito un fondo di 5000€ da utilizzare per coprire il supposto mancato pagamento delle tasse comunali da parte di cittadini particolarmente svantaggiati. Tali cittadini fanno richiesta all'ufficio tributi di usufruire di tale misura di compensazione dimostrando il possesso di alcuni indicatori tra i quali l'ISEE. A tali indicatori viene applicato un punteggio che da luogo ad un monte ore equivalente all'importo da pagare; il cittadino in questo modo "paga" il tributo barattando il proprio monte ore di lavoro con attività di pubblica utilità.
Infine il consiglio ha discusso gli atti inerenti il Bilancio di Previsione 2015. Sostanzialmente si tratta delle stesse voci e cifre del bilancio dello scorso esercizio finanziario, delle stesse tariffe, delle stesse opere pubbliche. Pertanto ci siamo chiesti come mai si giunga all'approvazione del bilancio oltre il termine fissato dal Ministero al 30 luglio.
Abbiamo osservato come già per l'Ipotesi di Bilancio Riequilibrato e per il Riaccertamento Straordinario dei Residui si sia proceduto ben oltre i tempi fissati dal TUEL. In entrambi i casi nessuna sanzione è intervenuta certificando come termini e scadenze valgano solo per i cittadini quando devono pagare le tasse, non certo per chi amministra!
Allo stesso modo anche questa violazione dei termini di legge verrà condonata dalla Prefettura o dal Ministero. Tuttavia a noi rimane una valutazione politica: abbiamo approvato il rendiconto a maggio e il riaccertamento dei residui a luglio, siamo oltre la metà dell'anno finanziario, eppure l'Amministrazione è in ritardo. Dovremmo supporre che il ritardo sia dovuto a importanti novità nel bilancio, invece costatiamo che è un pedissequo copia-incolla di quello dell'anno scorso.
A questo punto possiamo solo definire questo ritardo come assenza di programmazione della normale attività amministrativa.
A seguire si è discusso dell'ipotesi di Unione dei Comuni, un'ipotesi che ci vede cautamente favorevoli nel senso che è sicuramente obbiettivo - oltre che obbligo di legge - per i piccoli comuni aggregarsi per gestire comunemente alcuni servizi essenziali. Il Sindaco ha chiesto l'autorizzazione a procedere nel dialogo con altri amministratori per raggiungere uno studio di fattibilità della proposta. Prima ancora di stabilire chi ne faccia parte, dove debba essere la sede abbiamo sottolineato che bisogna stabilire cosa vogliamo gestire insieme agli altri: siamo disposti a cedere sovranità sul servizio rifiuti? vogliamo condividere i nostri tecnici e appalti? i nostri vigili, siamo in grado di coprire l'intero comprensorio? Tutte domande che.......

mercoledì 19 agosto 2015

Le "Zagarinitanate" di qualcuno di Zagarise ( parte 2°)


Come mai le notizie che interessano i cittadini bisogna leggerle su alcune pagine Facebook invece che sull'albo pretorio?

signor sindaco in una intervista alla giornalista ha affermato che ha riportato a Zagarise una pietra che una leggenda o fantasia popolare dice o narra che su tale pietra il santo patrono appoggio il pastone per fermare i Lanzichenecchi come ha spiegato l'assessore alla cultura .
ma da quello che so e mi sono documentato la pietra non è mai stata a Zagarise come le date non corrispondono con i Lanzichenecchi e San Pancrazio non è mai stato a Zagarise

come il santo che adorate non è quello che viene riportato nel museo d'arte sacra di Zagarise , avete creato un luogo di culto e di preghiera offendendo i veri fedeli , credo che il prete di Zagarise faccia i dovuti controlli e legga i documenti

Una volta aperto cliccate sul nome di San Pancrazio



e troverete e leggerete che San Pancrazio ha 15 anni, ma siete sicuri che quello che adorate sia il vero San Pancrazio?

n.b per le persone che leggono faccio una precisazione l'attuale amministrazione sindaco compreso una volta eletti non ha mantenuto promesse e scritti fatti, a mio modesto parere deludendo gli ............

lunedì 17 agosto 2015

Simeri Crichi; Trovato un tesoro nascosto sulle sponde del fiume Alli recuperati ori e gioielli per un valore di oltre 15 mila euro.


Una scoperta inusuale quella fatta dai baschi verdi che durante un normale controllo sul territorio hanno attirato la loro attenzione verso alcune persone con una macchina di grossa cilindrata appartati proprio nei pressi del fiume Alli nel territorio del comune di Simeri Crichi, I militari insospettiti dai strani movimenti si sono avvicinati. Le persone vedendosi scoperti sono saliti subito nella grossa autovettura è sono fuggiti ad alta velocità. Durante un controllo più approfondito del territorio con sorpresa i militari hanno rinvenuto una sacca di stoffa nera con all'interno diversi gioielli per un valore di circa 15mila euro, non lontano dalla sacca sono state rinvenute alcune targhe rubate e vari apparati Gps  che potranno risultare utili per ricostruire il loro utilizzo. Avviate subito le indagini  anche per risaliti ai reali proprietari dei preziosi rinvenuti i quali sicuramente sono il frutto di un bottino dopo qualche furto nel territorio pensado poi occultare la refurtiva in..........

A tre anni del disastroso alluvione che provocò l'esondazione del torrente Uria Cosa è stato fatto per evitare un altro Rossano ?



Sono trascorsi tre anni dall’alluvione che provocò l’esondazione del torrente Uria portandosi via la strada di accesso al Villaggio Uria ed alcune abitazioni. In delegazione con l’ex sindaco Giuseppe Amelio ed il geom. Barberio avviammo celermente le procedure per ottenere i finanziamenti per i danni alluvionali presso il settore LL. PP. della Regione Calabria , dove l’ing. Pallaria ci diede rassicurazioni circa l’ottenimento degli stessi, che pur ottenuti non sono stati ad oggi impiegati per l’inizio dei lavori di ripristino del luogo.Sopralluoghi sono stati effettuati nei mesi scorsi dal Presidente e dai tecnici dell’Amministrazione Provinciale  e dall’attuale sindaco di Sellia Marina Ing Francesco Mauro, i quali hanno dato corso ad un lavoro tampone mettendo in opera dei massi in cemento a protezione delle abitazioni Ma di fatto non si è proceduto con opere risolutive a scongiurare l’eventuale tragedia che sicuramente accadrebbero qualora le forti piogge

interessassero l’alveo del fiume e le zone circostanti. Ancor più paradossale è che l’unica via di accesso ai villaggi prospicienti il mare è stata realizzata addirittura nell’alveo del fiume
Uria. Rivolgo un accorato appello al Presidente della Regione Sig. Oliverio , al
Presidente dell’Amministrazione Provinciale Sig. Bruno, al Sindaco di
Sellia Marina Sig. Mauro, di porre in ......

venerdì 14 agosto 2015

Piccola consueta riflessione estiva sul blog Sellia racconta il Comprensorio che augura buone vacanze a tutti




Nell'augurarvi buone vacanze estive 2015
 piccola riflessione  sul blog; sul suo andamento di visite, di gradimento, di partecipazione da parte dei vari paesi durante questi prima parte del 2015- con l'invio del materiale articoli, eventi, segnalazioni etc..
Il blog Sellia racconta il Comprensorio continua nella sua positiva crescita sia in termini numerici che di gradimento. I contatti giornalieri si attestano a  circa 500 di media con punte che in particolari occasioni possono superare i 2000 contatti. Rimane sempre alta l'invio dei vari articoli da parte di sindaci, consiglieri, associazioni, enti vari. I Comuni più attivi sono: Sersale, Simeri Crichi, Zagarise, Sellia Marina, Catanzaro, Taverna e a seguire tutti gli altri, tutti meno uno il comune da dove non mi è stata mai segnalato ne un articolo ne un evento etc  ( nella prima parte del 2015)è Sellia! Si proprio il mio amato borgo proprio il paese che da il nome a questo blog nessuna segnalazione ne da parte del sindaco,consiglieri di maggioranza o opposizione, associazioni cittadini niente,zero,  Questo è un forte rammarico alcune volte prendiamo spunto da qualche giornale o dai social  Come in questi ultimi giorni( con la diatriba dell'ordinanza sul "Vietato Morire" tra maggioranza e consiglieri dell'opposizione) Ma  neppure in questo caso a selliaracconta@gmail.com o come messaggio sui social di Sellia da parte dei Sellia non  è arrivata nessuna segnalazione.  Eppure i vari sindaci consiglieri associazioni varie  del Comprensorio continuano a inviare materiale allegando spesso attestati di stima per il lavoro che si svolge per mettere in risalto le varie notizie, le problematiche, i vari eventi, le tante cose positive sui nostri bellissimi paesi . Da Sellia niente tutto tace. Malgrado tutto questo piccolo spazio virtuale messo a disposizione di tutti continuerà a chiamarsi SELLIA racconta il Comprensorio  Nel periodo autunnale e invernale riproporremo  i tanti, tantissimi racconti su Sellia che con amore ho raccolto mettendoli a conoscenza di tutti soprattutto delle nuove generazioni che poco o nulla sapevano della storia antica di Sellia. mettendo sempre in risalto il glorioso passato del mio amato borgo; ma il......

giovedì 13 agosto 2015

Trovato senza vita nel catanzarese un uomo di 43 anni aveva accanto a se alcune boccette di Kamò sostanza che si ricava dalle rane esotiche dell'Amazzonia.


E' stato ritrovato senza vita un uomo di 43 anni, L.SL’uomo accasciato a terra aveva accanto alcune boccette contenenti una sostanza che si estrae dalle rane esotiche che vivono in
 Amazzonia, il “Kamò“. Si ipotizza che l’uomo si sia iniettato alcune gocce della sostanza sulle ferite per via delle voci che definiscono il Kamò come una cura sciamanica. Si attende l’autopsia per capire se la morte dell’uomo derivi o meno dall'utilizzo di questa sostanza. L'uomo è stato trovato morto in casa propria a San Vito sullo Jonio nel catanzarese, accanto al corpo alcuni resti che lascerebbero pensare all'uso del kambò, una sostanza allucinogena estratta dalle rane dell'Amazzonia. Si attende l'autopsia per determinare le cause della morte. Il kambò è una sostanza derivata da un tipo specifico di rana, phillomedusa bycolor, che vive solo nell’area nord-occidentale dell’Amazzonia. Il fatto che siano state ritrovate queste boccette, però, non significano che l'uomo abbia assunto il kambò prima del malore né che il decesso sia stato causato da questa essenza. Il kambò si assume in maniera particolare: prima vengono fatte delle piccole scottature sulla pelle con un bastoncino di legno e poi si applica la sostanza, che entra immediatamente in circolo nel corpo mediante il sistema linfatico. Gli effetti sono subitanei: nausea, vomito, sonno per mezzoretta e quindi risveglio. Si attende il ......

martedì 11 agosto 2015

Simeri Crichi; Emergenza rifiuti situazione oltre ogni limite il sindaco chiede un supporto suppletivo nel conferimento alla discarica di Alli confidando in una maggiore collaborazione dei cittadini. Intanto i residenti di Simeri Mare denunciano che per il quarto anno consecutivo il degrado regna sovrano mentre i rifiuti aumentano sempre di più

Facendo seguito alle precedenti segnalazioni, non ultima quella al Dipartimento Regionale all’Ambiente del 5 agosto, prot 45493/2015 – 1201 UT, mi duole dover denunciare l’insostenibile situazione determinatasi a seguito del mancato conferimento presso l’impianto di Alli dei rifiuti urbani del territorio di questo Comune. Le lunghe file di autocompattatori fanno ormai parte del paesaggio. Situazione oltre ogni limite, con riflessi pericolosi in termini territoriali, economici, d’immagine e soprattutto sanitari. Siamo in una delle zone turistiche più importanti della Calabria, con alberghi, strutture ricettive e sportive (campo da golf) di valore internazionale. Lo spettacolo è insopportabile, anche se purtroppo ricorrente negli anni, di questo periodo e in prossimità di altre feste importanti.
A questo punto non so più a quale Santo votarmi, col pericolo di una recrudescenza della situazione, che rappresenterebbe un vera e propria bomba sanitaria e allarme sociale. Nel rispetto dell’ordinamento degli EE.LL. rappresento all’On Prefettura e al Dipartimento Regionale all’Ambiente l’estrema urgenza a superare la situazione denunciata, consapevole che, in difetto, sarò costretto a consegnare le chiavi del municipio e a compiere gli atti conseguenti, senza indugio alcuno, anzi dando la massima eco a tutti i livelli istituzionali e d’informazione. Perché non intendo essere coinvolto nello scaricabarile delle inadempienze. Tutto questo col rammarico di aver dovuto sperimentare, dopo anni di esperienza amministrativa, l’aleatorietà degli sforzi di civiltà, di servizio e di abnegazione in una terra che merita rispetto.
Ecco perché chiedo un supporto qualificato e autorevole, per autorizzare  il gestore del servizio comunale a un conferimento suppletivo e urgente di rifiuti nell’impianto di Alli.E ancora una volta chiedo ai cittadini di non far mancare la propria collaborazione con le istituzioni.
il sindaco Marcello Barberio


A VOLTE RITORNANO.. A SIMERI MARE TUTTI GLI ANNI!
Con questa siamo alla quarta stagione estiva che sono costretto a denunciare il degrado in cui versa il comprensorio di Simeri Mare, strade piene di buche, invase da sterpaglie ad alto fusto , nessuna disinfestazione, pulizia spiagge a dir poco approssimative e dulcis in fundo i rifiuti che da oltre 10 giorni sommergono l’intero territorio.
Ciò che appare veramente paradossale il silenzio dell’Amministrazione Comunale e la rassegnazione della popolazione, forse consapevole di avere a che fare con un’Amministrazione latitante ed avulsa dalle problematiche che investono tutta la zona marina.

Nessuno interviene a porre rimedio per la discarica a cielo aperto formatasi sulle strade che portano agli insediamenti turistici più importanti di località Marincoli ( Valtur, Barcelò, Eucaliptus, ecc).
Orbene, ribadisco la necessita di formare un coordinamento con tutti gli operatori e gestori dei villaggi, degli esercizi commerciali e dell’intera popolazione al..........

lunedì 10 agosto 2015

Le "Zagarinitanate" di qualcuno di Zagarise ( parte 1°)


Signor sindaco noto che quello che diceva contro l'ex sindaco Raimondo che faceva tutto per apparire e farsi notare lei lo ha dimenticato, come ha dimenticato i vari scritti che sono stati pubblicati sul vostro giornalino

avete dimenticato cosa avete scritto quando sulla " inaugurazione della foresteria del borgo paradiso ...................mancanza di coinvolgimento dei sindaci delle zone limitrofi....... poi andate a leggere cosa scrivevano nell'inaugurazione della piazza Cesare Battisti.
il sindaco Pietro Raimondo ha voluto strafare invitando mezzo mondo........ etc etc possiamo dire che quello che faceva la vecchia amministrazione non le andava bene e adesso da quando sei sindaco tutto e ok. Posso dire che tutto quello che gli criticavate a Lui oggi va bene anzi molto bene .... un po' è voler dire riconoscere indirettamente il valore di quello di quello che riusciva a mettere in piedi ...compresi i suoi tantissimi progetti che voi adesso siete fieri di inaugurare
ma quante cavolate avete scritto contro il Segretario Comunale ? quante cose gli avete chiesto? non doveva divulgare il contenuto delle vostre lettere e poi voi li mettevate sul vostro giornaletto....delle persone assunte in Comune quanti ne avete assunto attraverso bandi pubblici? in particolar modo avete ben descritto che all'ufficio tecnico per economizzare andava mandato via l'ingegnere Colosimo e la gestione dei lavori pubblici affidando con le medesime mansioni e responsabilità passarle al geometra Agosto affiancandogli qualche giovane professionista locale ( parole,parole,parole , parole,parole,parole parole,parole,parole ) ..... potrebbe interessare questo contenuto al ........

sabato 8 agosto 2015

Simeri Crichi; il consigliere Michele Gigliotti propone al sindaco di istituire il "Baratto Amministrativo" il quale viene in aiuto verso i cittadini in difficoltà a pagare le tasse regolarizzandole con ore lavorative di pubblica utilità.

Gentile Sindaco, gentili membri della Giunta
faccio presente che l’articolo 24 della legge 164 del 2014, introducendo il Baratto Amministrativo, viene in aiuto di tutti i cittadini che non riescono a versare le tasse alle amministrazioni comunali di appartenenza e stabilisce che chi ha debiti col fisco o è impossibilitato a pagare i tributi può regolarizzare la sua posizione dando in cambio le proprie ore lavorative.
Secondo questo strumento i cittadini non abbienti, che abbiano i requisiti reddituali individuati dal comune di residenza, possono ottenere riduzioni nel pagamento delle tasse comunali arretrate (IMU e TARI per esempio) offrendo il proprio operato.
I lavori che si possono offrire per ottenere il baratto amministrativo sono tutti quelli che il Comune ritiene necessari per il territorio in un determinato momento: pulizia delle strade, manutenzione del verde pubblico e dei parchi, assistenza alle scolaresche. Toccherà quindi al Comune di Simeri Crichi “(…) definire con apposita delibera i criteri e le condizioni per la realizzazione di interventi su progetti presentati da cittadini singoli o associati, purché individuati in relazione al territorio da riqualificare>>. Superfluo dire che il Baratto è adeguato ad attenuare gli effetti della fragilità socio-economica delle famiglie atteso, inoltre, che non sono richieste specifiche competenze per aderirvi. Gli interventi possono riguardare la pulizia, la manutenzione, l’abbellimento di aree verdi, piazze, strade ovvero interventi di decoro urbano, di recupero e riuso, con finalità di interesse generale, di aree e beni immobili inutilizzati, e in genere la

giovedì 6 agosto 2015

Importante incontro con i residenti di localita "Homo Morto" di Simeri Mare zona estremamente degradata, deturpata ma ancora con delle potenzialità turistiche ricettive enormi.

Foto da Facebook
L’incontro con i residenti di località Homo Morto a Simeri Mare, un paio di giorni fa, ha dato l’opportunità di evidenziare le principali criticità nella gestione del territorio da parte del comune: il numero insufficiente di passerelle che impediscono ai numerosi soggetti disabili di raggiungere la spiaggia, il ritardato ritiro dei rifiuti, accumulati in strada anche per giorni; ma anche il sistematico degrado in cui versa l’area commerciale dopo lo svolgimento del mercatino rionale. Ma il decadimento ambientale non stupisce se si pensa che soltanto due paesi calabresi (Amaroni e Cerzeto) su 409 hanno aderito alla strategia Rifiuti Zero e che le discariche regionali durante l’estate sono in perenne tilt. I residenti di Homo Morto comunque nel mattino avevano già depositato un’istanza, sottoscritta da un centinaio di loro, rivolta al Sindaco di Simeri Crichi e finalizzata ad autorizzare il posizionamento delle pedane sull’arenile demaniale. In attesa che il Sindaco risponda, speriamo non a settembre, l’incontro è comunque servito per discutere, dopo anni, del rilancio strutturale della zona e di come il caos urbanistico oggi costituisca il blocco principale ad uno sviluppo turistico rimasto intrappolato in embrione.
E pensare che Homo Morto, a dispetto del nome ferale, è attraversato da un tratto di costa splendido, con acque cristalline: il villaggio ex Valtur dista poche centinaia di metri. Ciò dimostra, ove ve ne fosse bisogno, che le sanatorie edilizie, pur garantendo l’impunità ai costruttori fai da te, lasciano il paesaggio devastato. Uno spettacolo che, simile ai villaggi diroccati nei dintorni di Tunisi o ad una sorta di Beirut nostrana, è distante anni luce dai canoni di un buen retiro per villeggianti paganti.
Io non mi stupisco, anche perché l’immaginario collettivo del Paese percepisce ormai la Calabria come il laboratorio delle assurdità Italiane. Un opificio a cielo aperto dove incubare e sperimentare ogni tipo di paradosso. Un deserto dove collaudare gli effetti, con rischio calcolato, prima del loro riuso altrove. Se così è, Homo Morto, nel comune di Simeri Crichi, può essere definita a sua volta l’Area 51 della nostra regione, una sorta di atollo di bikini dove negli anni si è dato la stura ai test sull’abusivismo edilizio in zona turistica. Un luogo dove la corsa all’uso di eternit e la sovversione dei principi cardini dell’urbanistica, seppur giustificate dal miraggio dello sviluppo turistico, hanno poi rivelato tutta la loro fallacia. Le case lambiscono il fiume Simeri, la cui esondazione, giusto un anno fa, ha provocato danni ingenti alle civili abitazioni e solo un miracolo ha scongiurato conseguenze più gravi. Purtroppo l’edilizia fai da te, affidata all’esclusiva iniziativa individuale, risulta talmente ostentata da fare di questo luogo un’avanguardia anarchica, una Bauhaus Situazionista. Le strade sono spesso strettoie che consentono un unico senso di marcia e alle prime piogge si trasformano in torrenti, mentre le abitazioni addossate l’una all’altra fanno di Homo Morto una favela gestita con logica condominiale più che un insediamento destinato alla ricezione degli stranieri. È importante per ogni cittadino visitare Homo Morto perché più di ogni altro luogo spiega come lo sprezzo delle regole finisca per ritorcersi puntualmente contro tutta la collettività.
Il compito obbligatorio dell’amministrazione comunale, tanto attuale quanto futura, è quello di recuperare la zona, pianificando con coraggio una riqualificazione a tappe, ragionata e ben inserita in un progetto complessivo. Il proposito infatti non .........

mercoledì 5 agosto 2015

Iniziano domani i solenni festeggiamenti in onore di San Donato protettore di Soveria Simeri. Alle 21 lo spettacolo "Misericordia è......." l' 8 agosto tutti alla StraSoveria organizzata dal gruppo " sei di Soveria" mentre il 9 agosto l'attesissimo appuntamento della 9° edizione della festa della birra.

Andrà in scena domani giovedì 6 agosto, alle 21, nella piazza di Soveria Simeri lo spettacolo testimonianza “Misericordia è…” promosso nell'ambito dei festeggiamenti in onore di San Donato con la collaborazione della parrocchia Madonna della Visitazione.
Tra gli ospiti, testimoni di un messaggio importante di misericordia, il noto "rocker cristiano" Roberto Bignoli, i membri del Coro dell'Unione italiana dei ciechi e degli ipovedenti di Catanzaro, il primario medico Saverio Palermo e l'artista di fama nazionale Franco Fasano. Come già avvenuto a Papanice lo scorso 28 luglio, ci saranno le letture di Valentina Abramo e la conduzione di Domenico Gareri. Nella serata verranno consegnati tre premi realizzati dal Maestro Antonella Rotundo.
Uno spettacolo che invita tutti ad iniziare a riflettere da subito e durante il Giubileo sulle opere di misericordia corporale e spirituale. Uno “strumento” per risvegliare la nostra coscienza e seguire le parole del Signore: “dare da mangiare agli affamati, dare da bere agli assetati, vestire gli ignudi, accogliere i forestieri, assistere gli ammalati, visitare i carcerati, seppellire i morti. Consigliare i dubbiosi, insegnare agli ignoranti, ammonire i peccatori, consolare gli afflitti, perdonare le offese, sopportare pazientemente le persone moleste, pregare Dio per i vivi e per i morti”.
Durante l’estate tante sono le comunità che si ritrovano nei paesi di origine, tante realtà ormai rese diverse da tenori di vita e situazioni molto dissimili tra loro. Allora siamo fortemente convinti che questo evento possa aiutarci ed aprirci di più al dialogo per meglio conoscerci e comprenderci, eliminando ogni forma di chiusura, di disprezzo e di discriminazione. La possibilità di comunicare attraverso arti varie permetterà ad ogni partecipante all’evento di porre l’accento sul fatto che siano proprio le diversità che possediamo ad unirci in un’unica grande famiglia, dove l’altro non è il diverso o l’uguale a noi, ma è il fratello, fratello in Dio, Padre comune, “il quale vuole che tutti gli uomini si considerino, si amino, si trattino in tutto come i fratelli più teneri”.
Il 9 agosto, dalle ore19.00, è in programma la festa popolare della birra.
Giunta alla sua IX edizione, prevede tre aree spettacolo con dodici artisti complessivamente coinvolti tra cui iMoonlight Shadow e i Rebell Yell (per la musica rock),Beat and love (per musica revival anni 70/80/90), Jungle SoldierVinc Ozz e Spytrix (raggae Dancehall), dj Luca Cirillo e dj Domino (dance house music).
Sul palco centrale si.......