Benvenuti sul blog Sellia racconta il Comprensorio. Invia le tue segnalazioni,articoli,foto ecc ... a selliaracconta@gmail.com

W la liberta di pensiero.
" Non condivido le tue idee, ma mi batterò fino alla morte affinché tu possa esprimerle" ... Voltaire

martedì 27 gennaio 2015

Oggi 27 gennaio si celebra il 70° anniversario del "Giorno della Memoria" per ricordare per mai dimenticare. Poesia Se questo è un Uomo di Primo Levi

Oggi 27 gennaio 2015 si celebra il "Giorno della Memoria" per ricordare il 70o anniversario  dell'abbattimento dei cancelli di Auschwitz (27 gennaio 1945) e commemorare la Shoah. 



 
Il 27 gennaio, nel giorno in cui 70 anni fa furono abbattuti i cancelli del campo di concentramento di Auschwitz, - See more at: http://rumors.blog.rai.it/2015/01/21/la-rai-per-il-giorno-della-memoria-giornata-della-memori-2015/#sthash.eU9ktv7H.dpuf
Il 27 gennaio, nel giorno in cui 70 anni fa furono abbattuti i cancelli del campo di concentramento di Auschwitz, - See more at: http://rumors.blog.rai.it/2015/01/21/la-rai-per-il-giorno-della-memoria-giornata-della-memori-2015/#sthash.eU9ktv7H.dpuf
Il 27 gennaio si celebra il “Giorno della Memoria”, istituito, in Italia, con la legge 211 del 20 luglio 2000. La Repubblica italiana, infatti, riconosce il giorno 27 gennaio, data dell’abbattimento dei cancelli di Auschwitz, "Giorno della Memoria", per ricordare la Shoah (sterminio del popolo ebraico), le leggi razziali, la persecuzione italiana dei cittadini ebrei, gli italiani che hanno subìto la deportazione, la prigionia, la morte, nonchè coloro che, anche in campi e schieramenti diversi, si sono opposti al progetto di sterminio, ed a rischio della propria vita hanno salvato altre vite e protetto i perseguitati (art.1).
In occasione del "Giorno della Memoria" sono organizzati cerimonie, iniziative, incontri e momenti comuni di narrazione dei fatti e di riflessione, in modo particolare nelle scuole di ogni ordine e grado, su quanto è accaduto al popolo ebraico e ai deportati militari e politici italiani nei campi nazisti in modo da conservare nel futuro dell’Italia la memoria di un tragico ed oscuro periodo della storia nel nostro Paese e in Europa, e affinchè simili eventi non possano mai più accadere (art.2) .

Il Comitato

La Presidenza del Consiglio dei Ministri nel 2009 ha istituito il “Comitato di coordinamento per le celebrazioni in ricordo della Shoah”, presieduto dal Sottosegretario di Stato alla Presidenza del Consiglio, per procedere ad una efficace e coordinata programmazione delle cerimonie e delle iniziative organizzate in occasione del Giorno della Memoria, nonché all’adozione di ...

lunedì 26 gennaio 2015

La Calabria ancora sotto i rifiuti? .......... Nota stampa del sindaco di Simeri Crichi Marcello Barberio sull'infinito problema del smaltimento dei rifiuti in Calabria




Finalmente un Ente territoriale sovra comunale (la Provincia di Catanzaro) interviene opportunamente sulla questione dei rifiuti, che ha mostrato i suoi limiti nel periodo natalizio e rischia di esplodere endemicamente già prima dell’estate, se è vero che a luglio anche la discarica di Pianopoli sarà esaurita. Non è difficile, perciò, concordare col presidente Enzo Bruno, che invita a un’azione sinergica tra le diverse istituzioni.
Occorre,però, che la Regione faccia un ragionamento di verità e dia adempimento ai suoi obblighi di legge in materia, quelli del D.Lgs. 152/06 e anche quelli della recente legge regionale 14/2014.
Si adotti subito, in concertazione con i Comuni del Consiglio delle Autonomie locali, la delibera di G.R. sugli assetti territoriali per l’organizzazione del ciclo dei rifiuti, con la perimetrazione definitiva dell’ambito territoriale ottimale (Ato) e dell’Aro (area di raccolta ottimale: oggi corrispondente ai 14 sottoambiti del piano regionale del commissario delegato del 2007). La Regione proponga lo schema-tipo di convenzione per la costituzione delle Comunità d’Ambito nonché il regolamento  di funzionamento delle stesse Comunità, cioè dei sindaci dell’Ato riuniti in forma obbligatoria per l’esercizio delle funzioni fondamentali.
E si tenga conto che dal 1 gennaio 2015 i Comuni sono obbligati alla gestione unitaria di 9 funzioni, compresa quella della raccolta e smaltimento rifiuti e degli uffici tributari. A questo punto l’annosa questione si complica ulteriormente, proprio per via della tariffa unica regionale, maggiorata non solo dai limiti della raccolta differenziata  ma soprattutto dalla gestione antieconomica della lunga fase commissariale e di quella successiva. Altro che rifiuti come risorsa. Non è così in Calabria, dove i rifiuti non vengono smaltiti razionalmente e prevalentemente in loco (per carenze di strutture adeguate e inadempienze varie anche da parte di alcune Province), ma vengono trasferiti fuori regione, con costi aggiuntivi che si riverberano in ultima istanza sulle tariffe e quindi sui contribuenti. I sindaci sono resi impotenti nel ruolo di esattori non solo per conto dello Stato ma anche della Regione. Ecco allora che i sindaci di ogni orientamento politico vanno ribadendo da più tempo che la parte mediana della Calabria non può continuare a essere la pattumiera regionale e che la cattiva gestione dei rifiuti non può tradursi  in danno per i cittadini, alle prese con gli effetti di una crisi generale epocale. L’assemblea dei sindaci prevista dalla legge Del Rio e dalla legge regionale 14/2014 deve diventare il luogo privilegiato per la soluzione vera del problema, senza la scusa che si tratterebbe di un organismo pletorico e pertanto inconcludente.
Il governatore Oliverio se ne faccia carico, tenendo conto anche delle ....

venerdì 23 gennaio 2015

Iniziano domani gli "OPEN DAY ALL’ITG PETRUCCI DI CATANZARO" visite guidate ai laboratori per un corso di studi ricco di opportunità lavorative.



Sabato 24 gennaio dalle ore 15.00 alle ore 20.00 e domenica 25 dalle ore 09.00 alle ore 13.00,  presso l’istituto tecnico per geometri Raffaele Petrucci si svolgeranno le prime due giornate di Open Day che saranno seguite dalle due successive date del 07 e 08 febbraio.
L’evento si svolgerà in contemporanea presso le due sedi dell’Istituto: la sede centrale in via Pio X n° 25 Catanzaro(zona stadio) e la sede di Catanzaro Lido sita in via Melito Porto Salvo (zona Casciolino).
Tali incontri sono rivolti agli studenti di terza media delle scuole della provincia, al fine di presentare l’offerta formativa dell’Istituto Petrucci che si articola in due indirizzi: “Costruzione, ambiente e territorio(ex geometra)” e “ Trasporti e logistica(ex nautico)”.
In questa occasione, la Dirigente scolastica, prof.ssa Francesca Bianco ed il corpo docente con l’ausilio degli assistenti tecnici, presenteranno una serie di attività ed iniziative , tra le quali la visita guidata ai laboratori di esercitazione tecnico-pratica:, inoltre gli studenti del’Istituto illustreranno il percorso didattico da loro seguito ed i lavori da loro realizzati.
All’iniziativa, oltre ai rappresentati degli ordini professionali, parteciperanno alcuni consiglieri del Collegio Provinciale dei Geometri di Catanzaro ed il corpo della Capitaneria di Porto, i quali illustreranno gli sbocchi professionali che ....

giovedì 22 gennaio 2015

Simeri Crichi: Condannato a 16 anni di reclusione per aver ucciso il cognato davanti casa la mattina del 4 settembre di tre anni fa.

Si è concluso con una condanna a 16 anni di reclusione, oggi a Catanzaro, il omiciprocesso a carico di Giuseppe Nicola Pugliese, 79enne, arrestato a Simeri Crichi, nel Catanzarese, con l'accusa di aver ucciso il cognato, Giovanni Canino, pensionato 75enne, e di averne ferito la moglie a coltellate. Determinante, ai fini della determinazione della pena, la perizia psichiatrica voluta dalla Corte d'assise che ha deposto per la semi infermità dell'imputato. Proprio questo, assieme al fatto che i giudici (presidente Giuseppe Neri, a latere Tiziana Macri') non hanno riconosciuto l'aggravante della premeditazione, ha evitato a Pugliese una condanna assai più severa - il pubblico ministero, Vincenzo Russo, aveva chiesto una condanna a 30 anni di reclusione -.
La Corte, inoltre, ha condannato l'imputato a risarcire le parti civili, la vedova e le tre figlie della vittima, per le quali l'avvocato Paolo Carnuccio (una delle figlie era rappresentata dall'avvocato Sonia Mirarchi) ha chiesto risarcimenti per un totale di circa un milione di euro riconoscendo, in attesa della definitiva liquidazione in sede civile, provvisionali immediatamente esecutive di 80.000 euro alla moglie, e di 20.000 euro ciascuna alle figlie. Il giudizio di primo grado si è chiuso, così, dopo un anno e due mesi dall'inizio del dibattimento, che risale al 7 novembre del 2013.
Era il 6 settembre del 2012, invece, quando l'imputato finì in carcere dopo che i carabinieri di Sellia Marina lo arrestarono a causa dell'aggressione perpetrata ai danni dei suoi parenti, avvenuta per la strada. Canino si trovava in via Corrado Alvaro, dove stava comprando della frutta da un venditore ambulante, quando all'improvviso era arrivato il cognato, Pugliese, che gli aveva sferrato tre coltellate, raggiungendo la vittima due volte all'addome ed una alla gamba.
Le urla di Canino avevano richiamato in strada la moglie, Assunta Sirianni, pure rimasta ferita ma in maniera non grave. Due giorni dopo, ancora in stato confusionale, l'arrestato si era poi avvalso della facoltà di non rispondere al giudice che lo aveva lasciato in cella, disponendo la ....

mercoledì 21 gennaio 2015

Nota della Confesercenti sulla querelle sul ruolo unico del personale del Consiglio regionale della Calabria che continua ad occupare spazi, come se la questione sia o possa essere la “cartina al tornasole” per valutare gli effetti dell’operato del neo governo regionale



La querelle sul ruolo unico del personale del Consiglio regionale continua ad occupare spazi, come se la questione sia o possa essere la “cartina al tornasole” per valutare gli effetti dell’operato del neo governo regionale rispetto alle legittime aspettative dei calabresi per il superamento dei veri problemi della nostra terra.

La Confesercenti, quale organizzazione di rappresentanza delle piccole e medie imprese, non ha un diretto interesse sull’argomento ma, non di meno, talune pubbliche prese di posizione  offrono motivi di riflessione.
L’ente Regione Calabria, la cui Assise legislativa è fisicamente presente nella città di Reggio Calabria da oltre quarant’anni, si è caratterizzata, soprattutto negli ultimi anni, per l’alta percentuale di leggi emanate ed impugnate dal Governo nazionale e poi cassate dalla Corte Costituzionale, oltre che per “leggine” orientate più a salvaguardare l’esistente anziché programmare il futuro.
Poi, sul piano amministrativo, la storia, anche recente, ha consegnato alla memoria collettiva gli scandali di “rimborsopoli”,  i costi esosi per l’”alta” burocrazia e le milionarie spese per consulenze e contributi improduttivi.
La determinazione del Presidente Oliverio di partire dalla burocrazia per renderla meno costosa e più rispondente alle esigenze di una Calabria nuova, noi la leggiamo nel senso di manifestazione di “volontà” che l’apparato amministrativo debba svolgere una funzione strategica nella direzione del soddisfacimento delle aspettative e dei bisogni dei Calabresi. Accanto a tale scelta, la stessa decisione di rimodulare in profondità il sistema delle nomine degli assessori (abolendo i “supplenti” di scolastica memoria), la reputiamo convergente verso l’obiettivo della necessaria semplificazione e trasparenza. 
Tutti gli indicatori economici e sociali consegnano territori e cittadini calabresi in forte crisi. Per il superamento dell’attuale situazione – che, comunque, ha radici profonde e storicizzate   -  l’unica via possibile è quella di favorire lo sviluppo attraverso la creazione di posti di lavoro che, oggi più di ieri, possono essere prodotti massimamente dalle imprese. 
Quindi, la Confesercenti rivolge un plauso al Consiglio regionale che, per come proposto dal Presidente Oliverio, ha prorogato la durata del “Piano casa”, quale leva per intercettare la domanda proveniente da una quota consistente di famiglie e, al tempo stesso, per stimolare il mercato dell’edilizia che, tradizionalmente, rappresenta un ambito di crescita, con conseguenti incrementi dei livelli occupazionali. Per altro, tale indirizzo strategico si pone in linea quale misura coerente con la decisione del Governo Renzi di mantenere le rilevanti agevolazioni fiscali anche in materia di manutenzione edilizia, e quindi con un maggior beneficio per le famiglie interessate.
In conclusione, il presidente regionale della Confesercenti Nino Marcianò ha sottolineato che “occorre eliminare sprechi e spesa improduttiva per liberare risorse da dedicare per creare le condizioni per lo sviluppo e la crescita imprenditoriale. E, ancora prima, la pubblica amministrazione, quale fattore e funzione determinante per lo sviluppo, deve allinearsi con le esigenze del mercato e dei consumatori. Al ...

martedì 20 gennaio 2015

Vogliamo veramente parlare di vergogna con domande e risposte con dati e scritti alla mano ? Ma come fate a scrivere O meglio ancora essere evocata da chi probabilmente dovrebbe mettersi una maschera?

                                                               La Vergogna



Perchè non raccontare la verità almeno una volta ? perchè non usate l'albo pretorio per avvisare i cittadini e chi lo vuole leggere? Perché non c’ è più? perchè non ammettere le proprie colpe? perchè non rileggere quanto si è scritto? la vera vergogna è come gli sciacalli che non hanno colori politici. Persone che predicavano giustizia e legalità ma una volta arrivati al potere dimostrano, nei fatti, di non conoscerne più non sanno più il significato. La vera vergogna è sapere e far finta di niente, la vera vergogna è raccontare " balle" o far credere quello che non si è? la vergogna è sapere che il depuratore ancora non funziona pur sapendo che funziona solo al 20%, la vera vergogna la si può trovare parlando degli scritti sul polifunzionale ,per non citare il video del polifunzionale. La vera vergogna è sapere da che parte venivano date le notizie e rinnegarle. La vera vergogna è ,quando si è scritto qualcosa che non vi piaceva , dire che il giornalista Emilio Grimaldi non è più bravo o fare insinuazioni che non scrive in nessun giornale . La vergogna è stata la farsa della pietra di San Pancrazio e le "balle " che sono state raccontate alla giornalista, ma dove è mai stata prima ? cosa ha riportato il sindaco a Zagarise? perchè nessuno ci vuole dire dove era? o è solo fantasia del sindaco? vergogna è raccontare fesserie sulla discesa dei Lanzichenecchi a Zagarise, vergogna è far passare un luogo creato da voi per luogo di culto e di preghiera. Vergogna , per chi crede , è dire di voler fare un luogo di culto , considerare la pietra sacra e poi usarla come tavolino dai consiglieri e assessori esterni per distribuire la pizza, mangiarci sopra e poi vergogna è romperla e darne dei pezzi agli amici e parenti. Vergogna è quando si cancella quello che si scrive, vergogna è assumere persone, amiche , parenti ed elettori, quando si è sempre scritto che ci voleva trasparenza. Vergogna è leggere volantini molto equivoci e mi riferisco alle 80 euro ma non quelli dati da Renzi, non sta a chi amministra valutare il proprio operato o a scrivere a proprio favore o fare credere altro. E' una vergogna dire che l'arroganza è la prepotenza non dimorano più da oltre sei mesi nella casa comunale? questo lo dite voi ? ma cosa ne pensano i cittadini? perchè non dire qualcosa sull'amianto? sulle costruzioni fantasma in paese? sulle opere abusive? sui fabbricati che da un momento all'altro crollano? sulla mancanza di segnaletica quando si fanno i lavori edilizi? Sui lavori in palestra abusivi e non a norma. Sulla vendita del terreno, acqua delle donne, per un milione di euro e non c’è niente. Non c’è una stima , non c’è un progetto, non si sa niente. Si vende, si mette in assestamento di bilancio e non si conosce niente. Si vende per i debiti o per i propri amici ed elettori? Su un milione di euro la grossa parte vengono usati per accontentare elettori, altro che debiti , ma la casa per gli anziani c’è? Se prima andava bene perché spendere soldi che potrebbero essere spesi in ....