Benvenuti sul blog Sellia racconta il Comprensorio. Invia le tue segnalazioni,articoli,foto ecc ... a selliaracconta@gmail.com

sabato 29 agosto 2015

Le precisazioni del Sindaco di Sersale Avv. Salvatore Torchia sulle decisioni prese durante l'importante seduta consiliare del 18 agosto scorso.

COMUNE DI SERSALEStemma06
Nella seduta consiliare del 18 agosto scorso, il Consiglio Comunale di Sersale ha esaminato ed approvato importanti pratiche amministrative.
La maggior parte dei 21 punti posti all’ordine del giorno ha riguardato il bilancio di previsione 2015 ed i suoi allegati, tra i quali le aliquote e tasse (TARI, TASUI, IMU, PUBBLICITA’, TOSAP, IRPEF) che non hanno subito alcun aumento e sono rimaste invariate. In particolare il Sindaco e la maggioranza hanno messo in evidenza il mancato aumento della TARI (tassa sui rifiuti), la conferma di tutte le agevolazioni ed il fatto che, grazie all’avvio della raccolta differenziata con il sistema “porta a porta” si è già avuto modo di raggiungere dei risultati soddisfacenti che aumenteranno nel tempo quando l’intero sistema entrerà a regime e, quando, soprattutto, l’intero sistema regionale non farà registrare tutti i disagi e i disservizi che ancora oggi si registrano, oltre ai continui aumenti che si verificano nelle tariffe fissate dalla Regione Calabria per il conferimento dei rifiuti, che dal 1° gennaio del 2015 sono aumentate di circa il 50% .
L’approvazione da parte della maggioranza, con il parere favorevole del Revisore dei Conti, del bilancio di previsione 2015 è stata preceduta dalla relazione dell’assessore Giuseppe Perri che ha messo in evidenza come, malgrado i continui tagli ai trasferimenti erariali e la complessiva situazione di crisi che interessa l’intera nazione, tutti gli aspetti della vita della comunità vengano presi in considerazione,  a partire dalla scuola, dalla cultura, dallo sport, dal turismo, dalla protezione civile, dall’ambiente dal sociale, dal mondo produttivo, dall’agricoltura, dall’urbanistica, per finire all’importante settore delle opere pubbliche che, nell’anno 2015 vedrà i seguenti interventi:
1)realizzazione, nell’edificio della scuola media “Giuseppe Bianco”, del nuovo impianto termico, con la sostituzione della caldaia, l’inserimento di valvole termostatiche, la realizzazione dell’impianto antincendio, il rifacimento di alcun bagni ed altri interventi; 2)completamento dei lavori di riqualificazione (infissi esterni, bagni, sistema antincendio, rifacimento pavimento palestra, ecc…) della scuola elementare “Carmela Borelli”; 3) riqualificazione esterna della scuola media “Giuseppe Bianco” (cappotto esterno, isolamento termico del tetto, recinzione sterna, ecc…); 4)completamento dell’impianto sportivo polivalente coperto; 5) completamento dell’area di accoglienza “Valli Cupe”; 6)completamento della strada “Valli Cupe”; 7)completamento della strada “Cipino-Melissaro” che porta alla cascata dell’Inferno; 8) una serie di interventi sulle strade esterne; 9) completamento della rete museale nel centro storico con la riqualificazione di Via Parini; 10) completamento dei lavori del “Museo di Sersale” nel Palazzo Comunale; 11) realizzazione di un impianto fotovoltaico sul palazzo comunale e la sostituzione di tutti i corpi illuminanti dello stesso palazzo; 12) adeguamento sismico degli edifici del Centro Integrato di Servizi “Palmieri Gentile” (ex mattatoio); 13) realizzazione di opere complementari dell’area di accoglienza “Valli Cupe”.
Un totale di opere per oltre 3.600.000,00, cui deve aggiungere l’ulteriore finanziamento di € 450.000,00 ottenuto dal Comune di Sersale per il plesso della scuola media “Giuseppe Bianco” nell’ambito del piano triennale dell’edilizia scolastica di recente varato dalla Regione Calabria.
Una mole di investimenti e di interventi che danno il senso della grande capacità ed efficacia dell’azione amministrativa dell’amministrazione a guida “Progetto Sersale”.
Inoltre, oltre all’approvazione della carta del servizio idrico comunale, del piano delle alienazioni e valorizzazioni, di alcune importanti pratiche urbanistiche, tra le quali il regolamento per l’utilizzo dei parco giochi comunali, in particolare di quello in corso di ultimazione nell’area accoglienza “Valli Cupe” (ex area Vallone), la definizione di criteri per fissare agevolazioni sul contributo di costruzione, l’approvazione di una deroga per consentire la realizzazione di un’attività produttiva e l’autorizzazione al Sindaco per attivare le procedure per le unioni di comuni, il Consiglio Comunale, su proposta della maggioranza e del Responsabile dell’area Tributi dr. Filippo Condino, ha approvato il regolamento per la istituzione del “baratto amministrativo”.
Il baratto amministrativo, previsto dall'art. 24 della legge 11/11/2014 n. 164, consiste nella possibilità di consentire alle fasce deboli della popolazione riduzioni o esenzioni dei tributi in cambio di azioni per la riqualificazione del territorio comunale.
Molti cittadini, a causa delle difficoltà economiche, infatti, non riescono a pagare in tutto o in parte i tributi comunali e, quindi, il “baratto amministrativo” può rappresentare un valido aiuto alle famiglie in difficoltà.
Il sindaco ha evidenziato che tale importante atto amministrativo si.......

giovedì 27 agosto 2015

Il Canyon Valli Cupe del comune di Sersale entra tra le meraviglie dell'elenco del Corriere della Sera " Perchè siamo felici di essere Italiani"


100 buoni motivi per amare L'Italia

E’ inutile negarlo. Alcuni aspetti dell’Italia ci addolorano, alcune vicende ci imbarazzano: anche perché ne siamo, spesso, corresponsabili. Ogni giorno occupano le pagine dei giornali, che hanno il dovere di raccontarle. Altre cose, per fortuna, ci rendono orgogliosi. Eccone cento in ordine sparso. Non è una classifica ragionata: è un elenco del cuore. Ecco perché, nonostante tutto, siamo felici di essere italiani. 

di Beppe Severgnini,

CALABRIA, IL CANYON VALLI CUPE


Caro Beppe, nel tuo elenco divenuto “cult” del “Perchè siamo felici di essere italiani” ( http://bit.ly/1MvAVp5 ) hai inserito al n. 44 “Perché abbiamo il mare, le montagne, le colline, la pianura, città poetiche, isole profumate, fiumi vivaci e grandi laghi. Certo, mancano il Gran Canyon e la Grande Muraglia. Ma ci stiamo organizzando”.
Per quanto riguarda il Gran Canyon anche se non sarà come quello del Colorado, te ne segnalo uno in Calabria. Si tratta del Canyon Valli Cupe (dicono fra i più grandi d’Europa) – nel Comune di Sersale in provincia di Catanzaro. Per la Grande Muraglia, di questi tempi, invece è meglio non........


mercoledì 26 agosto 2015

Compie due scippi in poco tempo il primo a Sellia Marina il secondo a Catanzaro Lido Subito identificato e arrestato un giovane di 24 anni

Avrebbe scippato un anziano portandogli via la catenina che indossava al collo per poi fuggire a bordo di un'autovettura che lo avrebbe aspettato con il motore acceso e con alcuni complici a bordo. 


Sul posto sarebbe intervenuta una pattuglia della Squadra Volante cheha raccolto le notizie fornite dalla vittima dello scippo e da alcuni testimoni, verificando i filmati delle telecamere di videosorveglianza collegate alla sala operativa. Grazie a queste attività è stato possibile ricostruire i movimenti dell'autovettura utilizzata per la fuga del secondo furto avvenuto a Catanzaro Lido. La collaborazione con il Comando delle Stazioni dei carabinieri di Botricello e di Sellia Marina, ha anche permesso di appurare che lo stesso autoveicolo era stato usato un altro scippo a Sellia Marina.Le notizie fornite dalla vittima dello scippo e da alcuni testimoni, le verifiche dei filmati delle telecamere di videosorveglianza collegate alla Sala Operativa, dalla quale gli Agenti del 113 informavano il personale della Volante che il veicolo usato per lo scippo, da più giorni circolava nel territorio di Catanzaro, ed ancora, i controlli incrociati, con la collaborazione del Comando delle Stazioni dei carabinieri di Botricello e di Sellia Marina, consentivano in brevissimo tempo di identificare il veicolo usato dal ladro e dai suoi complici, lo stesso mezzo che era stato utilizzato qualche ora prima per un altro scippo in Sellia Marina. La Squadra Volante, acquisita la precisa descrizione dell’aspetto dello scippatore, impegnava il proprio personale in un minuzioso ma rapido vaglio dei dati in possesso, riuscendo ad individuare, in circa 24 ore, il malfattore autore dello scippo, Rotundo Umberto F. 24enne, che vanta numerosi precedenti tra cui diversi specifici, il quale è stato denunciato alla competente Autorità Giudiziaria, per il .....

martedì 25 agosto 2015

Importante scoperta da parte dei ricercatori dell'ateneo universitario di Catanzaro. Grazie a un test si potrà prevedere il sorgere del diabete con 5 anni di anticipo


Ricercatori dell'Ateneo calabrese hanno partecipato all'importante scoperta che permette di gettare le basi per una importante azione di prevenzione in una malattia in grande espansione
E’ possibile prevedere il diabete entro i prossimi 5 anni anche in chi non è a rischio, attraverso nuovi parametri di lettura - mai utilizzati fino ad ora - di un test economico e comunemente impiegato noto come curva glicemica e spesso usato in gravidanza. Lo studio tutto italiano pubblicato sul Journal of ClinicalEndocrinology & Metabolism apre scenari di prevenzione ed è stato condotto dal professor Giorgio Sesti, presidente eletto della Società Italiana di Diabetologia, assieme ai ricercatori dell’Università "Magna Graecia" di Catanzaro e dell’Università di Roma Tor Vergata.
Grazie, dunque, anche al contributo dei ricercatori calabresi sarà possibile realizzare una vera prevenzione precoce in chi è ora considerato sano, e che lo è ancora effettivamente, ma che corre un grave rischio di ammalarsi.
Il test da carico di glucosio o curva glicemica viene realizzato misurando la glicemia di base e fatto due ore dopo l’ingestione di 75 grammi di glucosio.
Lo studio dimostra l’importanza di valutare la glicemia anche dopo un’ora, per scoprire persone ad alto rischio, categoria fino ad ora ignorata, sulla quale però ora si può intervenire con una vera strategia preventiva precoce per cercare di arginare l’epidemia.
In sostanza è stata identificata una nuova categoria di persone con "pre-diabete" nelle quali una glicemia uguale o superiore a 155 mg/dl, dopo un’ora dal test di carico orale di glucosio (cioè dal momento in cui si beve un liquido con glucosio le cui....

lunedì 24 agosto 2015

Sellia Marina oggi alle 19 importante fiaccolata promossa dall'Associazione Basta Vittime sulla 106 con il patrocinio del comune In ricordo del piccolo Matteo Battaglia e di tutte le vittime della 106 la strada della morte.

L’Associazione “Basta Vittime Sulla Strada Statale 106” con il patrocinio dell’Amministrazione comunale di Sellia Marina
 ha organizzato per oggi 24 agosto una Fiaccolata in ricordo del piccolo Matteo Battaglia e di tutte le vittime della S.S.106 in Calabria. L’iniziativa avrà luogo a Sellia Marina a partire dalle ore 19:00 nella Chiesa Stella Maris a due anni esatti dalla scomparsa di Matteo. Inizierà, presieduta dai Parroci Don Raffale e Don Giuseppe, la Santa Messa. A seguire avrà luogo la fiaccolata che terminerà con gli interventi istituzionali previsti. L’Associazione invita alla partecipazione numerosa al fine di dimostrare in modo pacifico e civile quanto sia importante difendere la vita sulla famigerata “strada della morte”: è importante la massima adesione dei cittadini, della Associazioni, della Istituzioni, ecc. al fine di sensibilizzare l’opinione pubblica non solo sulla necessità di ammodernare una strada definita dall’Istat la più pericolosa d’Italia ma anche gli automobilisti ad un comportamento più corretto e rispettoso delle regole sulla S.S.106.

All'iniziativa, voluta dall'Amministrazione Comunale di Sellia Marina che ha dimostrato una grande attenzione ed una sensibilità molto alta rispetto al problema dell’incidentalità e della mortalità stradale sulla S.S.106, parteciperà il Primo Cittadino Francesco Mauro. L’Associazione, infine, tiene a precisare che l’intera iniziativa è stata definita e coordinata con l’assenso della Famiglia Frangipane che ringraziamo per il supporto, per le idee e per la grandissima collaborazione fornita ma anche per la.....

sabato 22 agosto 2015

Arrestato con l'accusa di detenzione di sostanze stupefacenti I carabinieri di Catanzaro coadiuvati dalle compagnie di Sellia Maria e di Girifalco scoprono all'interno di un abitazione ben 43 dosi di cocaina.

Un  uomo di 67 anni, F.B., è stato arrestato con l'accusa di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. La scoperta è stata fatta nel corso di un blitz notturno dei carabinieri della compagnia di Catanzaro insieme ai colleghi delle compagnie di Girifalco e Sellia Marina, nei quartieri a sud di Catanzaro del capoluogo.

All'arrivo dei militari, l'uomo sarebbe stato avvisato da un complice, con un fischio, della possibile perquisizione ed avrebbe così gettato dalla finestra un involucro con dentro 43 dosi di cocaina, per un peso complessivo di 17 grammi. I militari, però, si erano appostati in precedenza nei pressi dell'abitazione, riuscendo a recuperare subito il sacchetto del valore di oltre due mila euro. Il....

venerdì 21 agosto 2015

Spara tre colpi alla testa contro la statua di San Padre Pio. Arrestato un uomo di 53 anni nel catanzarese il quale nella propria abitazione aveva un vero arsenale

Ha esploso tre colpi di pistola contro la statua di Padre Pio, nel Catanzarese, ma dopo poche ore è stato identificato ed arrestato. Nella sua abitazione, i carabinieri hanno rinvenuto anche l'arma utilizzata e decine di proiettili di vario calibro. Le indagini sono scattate dopo che, la scorsa notte, era avvenuto il danneggiamento della statua del santo, posizionate in via Variante, nel comune di Montauro.

La statua era stata colpita con tre colpi di arma da fuoco al volto. I carabinieri sono arrivati a identificare un uomo di 53 anni, Pantaleone Carmelo Froio, residente in Svizzera ma domiciliato nella cittadina calabrese, e hanno così avviato una perquisizione domiciliare rinvenendo, sotto il materasso, una pistola semiautomatica marca Firebild calibro 9, un caricatore con sette proiettili, sette bossoli già esplosi, una ogiva deformata e 23 proiettili calibro 9, insieme a quattro coltelli di grosse dimensioni. Inoltre, i militari dell'Arma hanno trovato all'interno di un televisore altri 50 proiettili calibro 38 special. L'arma è risultata non...