Archivio blog

giovedì 25 agosto 2016

Ma a Zagarise cosa sta succedendo? " Tira di più una sagra di melanzane che un carro di buoi in salita...."

un paese in disastro finanziario e l'attuale sindaco concede beni del comune a gratis... ( ma lo poteva fare) da quello che prescrive la legge leggo che non lo poteva fare gli voglio ricordare che quei beni sono di tutta la comunità di Zagarise quei beni avrebbero potuto fare cassa, in tanti li avrebbero voluto in affitto , ma come al solito era facile criticare l'ex sindaco Pietro Raimondo solo perchè aveva dato a una persona competente l'utilizzo dei locali "foresteria "del Borgo Paradiso , ma chi ci vuole dare una spiegazione sul significato locali di foresteria? signori dell'amministrazione comunale di Zagarise domando... è vero che i locali di foresteria vengono usati per feste e mangiate di ogni genere? è vero che viene anche esposto in questi locali IL GONFALONE del Comune con relativo Stemma ? da quello che leggo Il Gonfalone e lo Stemma del Comune sono di proprietà del Comune ed è vietato, in via assoluta, a
chiunque, di farne uso .. è vero che vengono premiati chi la racconta più grossa, come si fa a occupare l'area di un cantiere non ultimato? chi era il direttore dei lavori in quel periodo e come mai i vigili non sono andati a controllare la mancanza dell'esposizione del cartello dei lavori da me più volte sollecitato e scritto tramite i mail " Pec.it: Posta Elettronica Certificata " ? che fine ha fatto il campo sportivo? e l'area attrezzata del polifunzionale denominata"Campeggio Difesa con annessa struttura " premesso che l'area in oggetto è stata realizzata con fondi REGIONALI ai sensi della legge n. 64/1986 ( N.B fondi REGIONALI ai sensi della legge n. 64/1986 ) Quindi soldi pubblici
come mai non sono stati mandati i vigili a verificare?
consiglio a tutti i zagaritani di leggere il libro di Pietro Damiani dal titolo
( Zagarise in un arcobaleno di storia: dalla Bilancia ad E.T. ) ........A pagina 194 -- il giorno 16 Gennaio 2011 leggerete una frase sempre attuale ;
Quando calerà il Sipario? riporto pari pari per non sbagliare..
"Capo guardia" nel 2008 è stato prorogato di oltre due anni il pensionamento del C.Te dei vigili urbani,senza alcun atto deliberativo del Consiglio ( in questo caso unico organo competente ) tutto questo è costato al Comune circa 100.000,00 euro , a che pro?
o come la frase detta " Adesso lo facciamo Generale per fargli aumentare la pensione, o chi diceva che la Pro Loco non sapeva fare le feste e non pagava i diritti SIAE e della causa fra il Comune di Zagarise e il Comune di Sellia Marina ? si quella causa per i soldi spesi per la BIT di Milano dove si era gridato allo scandalo per i soldi spesi e da notare che erano stati presenti diversi comuni..è la spesa se non erro era di circa 24.000 euro ... invece dei circa 30.000 euro spesi per......






mercoledì 24 agosto 2016

Sellia: Bilancio positivo da parte del sindaco Davide Zicchinella che illustra i tanti servizi attuati nel piccolo borgo Presilano.


Negli ultimi due anni a Sellia abbiamo lavorato come Amministrazione Comunale per elevare qualità e numero di servizi offerti ai cittadini. Siamo partiti con l'accordo di programma con la società 2Giga alla quale abbiamo dato in uso la nostra rete WI Fi comunale e così dopo aver garantito per 5 anni internet gratis oggi offriamo ai cittadini di Sellia una rete molto performante (la migliore della Presila) a soli 7 euro mensili. Abbiamo continuato aprendo (il più piccolo fra i comuni della Calabria dove esiste analogo servizio) un Centro Prelievi convenzionato con la ASP di Catanzaro per garantire sul posto ed anche a domicilio l'esecuzione di essenziali esami ematochimici. Nel mese di luglio abbiamo attivato un sistema di raccolta differenziata spinta per riprenderci il primato regionale della differenziata che abbiamo avuto per ben 2 anni (2009-2010) e abbassare, a partire dal prossimo anno, la TARI. Nei giorni scorsi abbiamo ultimato la sostituzione di tutti i corpi illuminanti del paese con LED (Sellia è il primo comune FULL LED della Calabria), ammodernato una rete vetusta che dava sempre problemi e in prospettiva otterremo una fortissima riduzione dei costi anche grazie alla messa in rete di due impianti fotovoltaici. Tali impianti che a regime produrranno 56 kwh, sono ubicati sui tetti dalla ex scuola elementare e della palestra permettendoci di realizzare uno scambio sul posto con l'Enel che anche per questo motivo si è finalmente decisa ad ammodernare la rete di distribuzione nella parte bassa del paese che tanti problemi ha creato. Inoltre a Settembre, come da 5 anni a questa parte, riprenderemo il....................

martedì 23 agosto 2016

Tantissime notizie su: Sersale, Zagarise, Sellia, Simeri Crichi, Soveria, Taverna, Magisano, Albi, Sorbo, Pentone, Fossato, Catanzaro, ... tratti dai vari giornali locali in edicola durante questo periodo estivo.

Rieccoci dopo le vacanze estive
con l' appuntamento ormai consolidato e molto seguito sul blog Sellia racconta il Comprensorio,dopo circa 10 giorni di vacanze il blog ritorna nel raccontare tutto ciò che succede nel nostro stupendo Comprensorio. Anche il tempo temporalesco di queste ore ci dice che le vacanze sono quasi alla fine ma sicuramente anche il mese di settembre ci regalerà giornate di sole da passare al mare o nella nostra stupenda Sila sempre di più abbandonata come ci racconta in uno dei tanti articoli inseriti oggi.







A seguire ancora nuovi interessanti articoli



















sabato 13 agosto 2016

Durante l'assemblea del nuovo "Gal dei Due Mari" grande bagarre dei sindaci di Cerva, Sersale, Sellia e Cropani.

"Lo scorso 10 agosto si è tenuta l’assemblea straordinaria del nuovo Gal dei Due Mari nella sede di Soveria Mannelli. 
Il nuovo Soggetto vede l’accorpamento dei due Gal (acronimo di Gruppo Azione Locale) Monti Reventino con Valle del Crocchio . Tra i punti dell’ordine del giorno, l’elezione del Consiglio di Amministrazione della nuova struttura , alla quale è affidato il compito di gestire i fondi europei per lo sviluppo rurale. Tra i Sindaci indicati nel consiglio di amministrazione il Sindaco di Pentone Michele Merante, sostenuto come da impegno sottoscritto dalla maggioranza dei comuni appartenenti al precedente Gal Valle del Crocchio. Oltre naturalmente a Pentone, Fossato Serralta, Taverna, Magisano, Albi, Zagarise, Sellia Marina, Simeri Crichi, Soveria Mannelli, Belcastro i Comuni, che avevano firmato la proposta e indicato, oltre al Sindaco di Sellia Marina e di Taverna, il Sindaco di Pentone Michele Merante, espressione quest’ultimo, di quella istanza di cambiamento e di discontinuità fortemente richiesta dalle comunità locali e soprattutto dalle aree interne, abbandonate a se stesse e sottoposte ad un continuo spopolamento.
Il Sindaco di Pentone, da sempre sostenitore di politiche alternative, aveva accettato in considerazione anche del rapporto di collaborazione istauratosi tra i vari comuni della Presila Catanzarese, che da poco tempo hanno deliberato anche per il Patto dei Sindaci volto a politiche di efficienza energetica. L’assemblea, contrariamente a quanto previsto, si è svolta nella bagarre più assoluta, in quanto una minoranza tra i quali Cerva, Cropani, Sellia Superiore e Sersale rivendicavano, un rappresentante all’interno del CDA scelto tra i comuni comprendenti anche l’area della Presila Catanzarese. Più volte il Presidente dell’Assemblea Dott. Esposito, ha dovuto richiamare all’ordine alcuni rappresentanti dei comuni suddetti. Grande l’imbarazzo per i Sindaci dell’altro versante denominato Reventino e per le associazioni e gli imprenditori presenti, sicuramente più preparati e più maturi, i quali hanno dovuto assistere ad uno spettacolo indecente. Venendo meno i presupposti, che avevano indotto ad accettare la candidatura, il Sindaco di Pentone nell’interesse di rappresentare lo sviluppo dell’area presilana, con grande senso di responsabilità politica ha evitato ulteriori strappi e rimesso la sua candidatura al CDA. Questo ha permesso , l’elezione all’interno del CDA di Sebastiano Tarantino, Sindaco del Comune di Taverna, che da subito ha manifestato gratitudine per il comportamento posto in essere dal collega di Pentone. In considerazione di quanto accaduto , Il Sindaco di Pentone che votava per delega anche per il Comune di Fossato Serralta, si è astenuto dal voto per l’elezione del direttivo. Anche il Sindaco di Zagarise Domenico Gallelli in rappresentanza sia del Comune di Zagarise che di quello di Albi si è astenuto dal voto. A Michele Merante lo stesso Presidente del GAL Dott. Esposito, in pubblica Assemblea, ha...........

venerdì 12 agosto 2016

I Carabinieri di Sersale sorprendono 3 uomini mentre tagliavano legna in un bosco di proprietà comunale. Uno dei 3 denunciati è anche un operaio forestale di "Calabria Verde"





Il personale del Comando stazione di Sersale del Corpo forestale dello Stato ha denunciato per furto tre persone 
accusate di avere tagliato decine di alberi in un terreno di proprietà comunale, in località "Donaglie" di Cerva, impossessandosi di legname per un quantitativo di oltre 70 quintali.
    I tre denunciati sono stati individuati nel corso di un'attività di controllo del territorio finalizzata alla repressione dei reati ambientali e alla salvaguardia del patrimonio forestale.
    Nel momento in cui sono stati bloccati dai carabinieri, i tre erano intenti a caricare su un autocarro il materiale legnoso ricavato dal taglio degli alberi. Il mezzo é stato sequestrato insieme al materiale che vi era stato depositato.
    Dalle indagini é emerso, tra l'altro, che uno dei tre denunciati è un operaio idraulico forestale dipendente dell'azienda regionale "Calabria Verde" che svolge come.........

giovedì 11 agosto 2016

1,2 miliardi di euro destinati alla Calabria Il "Cipe" ha assegnato una cifra da capogiro alla nostra regione per la programmazione di tanti eventuali progetti Come saranno distribuiti ?

In un comunicato stampa diffuso ieri dal Cipe si legge la distribuzione di ben 40 miliardi su territorio nazionale. 1.197,7 milioni di euro alla regione Calabria

Per il Mezzogiorno e una serie di progetti definitivi quindi per opere immediatamente cantierabili. Tra le infrastrutture ritenute prioritarie destinatarie di fondi c'è il progetto definitivo del 3° macrolotto - prima tratta, della Strada Statale 106 "Jonica", per un costo complessivo di 276 milioni di euro, con l'impegno all'approvazione in tempi brevi della seconda tratta. Cifre da capogiro quelle che il Cipe, Comitato interministeriale per la programmazione economica, ha destinato alla Calabria. Parliamo di circa 1,2 miliardi di euro destinati interamente ad un disegno economico che dovrebbe portare la regione ad uno sviluppo che fino ad oggi ha soltanto sognato ed immaginato.
E se per la Regione Calabria sono in arrivo 1,198 mld, alla città metropolitana di Reggio andranno ben 133 milioni di euro. Insomma gli annunciati Patti per il Sud iniziano a prendere forma.
Fondi per lo sviluppo delle infrastrutture che in Calabria si traducono immediatamente in Statale 106, da tempo in attesa dei contributi per concludere la parte mancante al nuovo percorso disegnato già in provincia di Catanzaro e che collega il Corridoio Adriatico con l’ A3 rendendo la Calabria più accessibile. Così vedrà la luce, finalmente va aggiunto, il progetto per il 3° Macrolotto della SS 106 Sibari-Roseto Capo Spulico.
La decisione, annunciata da Renzi e dal governatore Mario Oliverio, sancisce la pubblica utilità dell’importante infrastruttura viaria che determinerà l’ingresso in Calabria, per la prima volta nella storia, della Nuova S.S.106 che nel tratto pugliese e lucano è stata già completamente ultimata.
Tecnicamente si tratta di una nuova strada a quattro corsie, due per ogni senso di marcia, con spartitraffico centrale che l’intera Regione attendeva, appunto, da circa un secolo.



Mezzogiorno: chi riceverà i fondi e quanti - Gli investimenti per il rilancio del Mezzogiorno ammontano a 13,4 miliardi di euro per interventi da realizzarsi, insieme alle risorse comunitarie, nelle Regioni e nelle Città metropolitane mediante gli accordi inter-istituzionali cosiddetti "Patti per il Sud". Al Sud sono detsinati altri 11 miliardi per un totale dunque di quasi 25 miliardi. Le assegnazioni tengono conto degli impieghi già disposti e della chiave di riparto percentuale del Fondo per lo sviluppo e la coesione (80% al mezzogiorno e 20% al centro nord). Di seguito, la dotazione finanziaria di ciascun Patto: Regione Abruzzo: 753,4 milioni di euro; Regione Basilicata: 565,2 milioni di euro; Regione Calabria: 1.198,7 milioni di euro; Città di Reggio Calabria: 133 milioni di euro; Regione Campania: 2.780,2 milioni di euro; Città di Napoli: 308 milioni di euro; Regione Molise: 378 milioni di euro; Regione Puglia: 2.071,5 milioni di euro; Città di......................